Valanga travolge uno scialpinista in Val Travenanzes

Di GIANCARLO COSTA ,

Valanga in val Travenanzes (foto Soccorso Alpino)
Valanga in val Travenanzes (foto Soccorso Alpino)

Incidente mortale in Val Travenanzes in provincia di Belluno, a poca distanza da Cortina d'Ampezzo. È stato rinvenuto il corpo senza vita di uno sciatore altoatesino travolto sabato mattina da una valanga sopra la Val Travenanzes, a poca distanza da Cortina d'Ampezzo. Lo scialpinista che ha perso la vita si chiamava Paolo Pitscheider, 50 anni di Pedraces, e assieme a due amici stava facendo una gita con partenza da Capanna Alpina.
I tre avevano risalito il Valon de Campestrin, erano arrivati in cima al Monte Cavallo e Casale e volevano scendere verso la Val Travenanzes. Poco sotto la cima, un cumulo di neve ventata ha trascinato a valle lo sfortunato scialpinista per circa 900 metri, e per lui non c’è stato niente da fare.
L’intervento del Suem di Pieve di Cadore, del Soccorso Alpino e delle unità cinofile, con l’elicottero, ha consentito il recupero del corpo e il soccorso ai 2 compagni di gita, rimasti illesi dopo il distacco della valanga.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti