In Val Martello (BZ) il Trofeo Marmotta dominato dagli austriaci Michaela Essl e Alexander Fasser

Di GIANCARLO COSTA ,

Partenza Trofeo Marmotta (foto Newspower)
Partenza Trofeo Marmotta (foto Newspower)

Pochi ma buoni alla 7.a edizione del Trofeo Marmotta che ha imperato sulle nevi e le montagne che fanno corona alla Val Martello, a margine della Val Venosta (BZ), le gare clou sono state dominate dagli austriaci Michaela Essl e Alexander Fasser. Sono loro i protagonisti della prova seniores, mentre nelle categorie giovanili e master sono da registrare i successi di Alissa Micheli e Davide Magnini (cadetti), Valentino Bacca (junior), Bice Bones e Anton Johan Steiner (master), quest’ultimo festeggiatissimo essendo proprio della Val Martello.

Gara splendida, così come il sole che ha accompagnato i partecipanti a questo appuntamento internazionale, poco più di 100 al via dei 150 iscritti. Un vero peccato perché tutti i concorrenti, dal primo all’ultimo, hanno espresso consensi unanimi sulla bellezza del tracciato, sull’organizzazione impeccabile e sulle vedute che il Trofeo Marmotta sa regalare con gli scenari indimenticabili del Parco nazionale dello Stelvio.

Cielo blu al momento della partenza, posticipata alle ore 9.30, temperatura rigida, ma appena il sole ha fatto capolino da Cima Rossa i gradi hanno cominciato a salire rapidamente rendendo la corsa ancor più bella.

Oltre 1750 i metri di dislivello per i senior, da affrontare spalmati su poco più di 15 km, quasi 1300 metri di dislivello invece per donne e junior da affrontare lungo gli 11 km di tracciato e infine 950 metri di dislivello e 8 km per i cadetti.

Primi a partire i giovanissimi, con Davide Magnini (Brenta Team) a prendere in mano la situazione, del resto era nei pronostici. Senza nulla togliere alla gara del folgaretano Cuel (Cima Dodici), la prova di Magnini è stata un’autentica passerella. Sempre da solo al comando, ha chiuso con 17’ sul secondo, che all’inizio ha dovuto guardarsi dall’attacco del bulgaro Tanchev, il quale si è poi dovuto accontentare del terzo posto. Non aveva invece rivali, probabilmente intimorite dal percorso “tosto”, Alissa Micheli, vincitrice della categoria cadetti femminile.

Gara per nulla scontata tra gli junior. Al via gara tattica per l’austriaco Manuel Seibald che ha messo il turbo ed i propri sci davanti a tutti, poi Valentino Bacca (Brenta Team) sulla prima discesa ha acciuffato l’austriaco e se l’è messo dietro per tutta la gara. Bacca poi si è involato veloce da solo verso il traguardo dove ha preceduto Nicola Brida. L’austriaco si è autoeliminato. Per cercare di guadagnare terreno in discesa, dopo due capottamenti, al terzo ha frantumato gli sci e ha dovuto arrendersi. Terzo posto su un piatto… di bronzo per Zambotti grazie ad un errore di percorso di Tamè proprio nell’ultima discesa, poi finito quarto.

Pure Michaela Essl ha fatto gara a sè. Inizialmente contrastata da Martina Valmassoi (Dolomiti Ski), poi l’austriaca ha ingranato la marcia … vincente e si è presentata sul traguardo con oltre 7’ sulla bellunese e con un netto vantaggio su Tatiana Kutlikova (ASV Gossensass).

Ovvio che l’interesse maggiore era concentrato sulla gara maschile. L’austriaco Alexander Fasser si è divincolato subito dal gruppo cercando di impostare il ritmo di gara. Gli si è accodato, per nulla intimorito, il fassano Ivo Zulian (Bogn da Nia) poi in discesa Fasser ha forzato l’andatura e Zulian, in debito di gambe, ha cercato di controllare la situazione, lasciando la leadership nelle mani di Fasser.

Sono stati loro due a monopolizzare la gara, con l’austriaco sempre a distanza di sicurezza e Zulian pronto a controllare la situazione alle sue spalle, mentre lo svizzero Alexander Hug mirava al sorpasso risolutivo, che non c’è stato. Così il podio si è concretizzato ben presto ed i tre sono finiti nell’ordine sui tre gradini del podio.

Dietro lo scledense Pierantoni ha fatto del suo meglio per mantenere il divario contenuto e si è piazzato quarto, tallonato da vicino da Roberto De Simone. A seguire nomi tutt’altro che di secondo piano, come Antiga, Salvadori e Dezulian.

In gara anche i master, con Bice Bones intramontabile e Anton Johan Steiner a centrare il successo, quest’ultimo a gratificare l’ASV Martello di una vittoria dopo tante energie spese nell’organizzazione.

Parole di elogio da parte di tutti per l’organizzazione meticolosa e precisa, con un percorso predisposto ad arte e con tantissimi volontari lungo tutto il tracciato. Una gara da incorniciare, insomma, col sindaco Georg Altstätter ad annunciare la candidatura della Val Martello per ospitare, nuovamente, la Coppa del Mondo nel 2015.

La gara era valida anche come Coppa Alto Adige. In Val Martello ora cala il sipario sui grandi eventi, pronto ad alzarsi di nuovo martedì 27 maggio con una tappa fondamentale del Giro d’Italia. Arrivo annunciato nello stesso luogo dove è scattato il Trofeo Marmotta.

Info: www.marmotta-trophy.it

SENIORES  MASCHILE

1 FASSER Alexander SKICLUB LERMOOS 1:54'47.8; 2 ZULIAN Ivo BOGN DA NIA 1:57'49.9; 3 HUG Alexander SKINFIT RACING 1:58'11.3; 4 PIERANTONI Davide CAI SCHIO 1:59'37.2; 5 DE SIMONE Roberto ASV GOSSENSASS 2:03'16.9; 6 ANTIGA Ivan SC BRENTA TEAM 2:03'38.3; 7 SALVADORI Alex ALPIN GO RENDEN 2:04'21.3; 8 DEZULIAN Riccardo BOGN DA NIA 2:04'52.7; 9 MATTIATO Andreas VALDOBBIADENE 2:07'25.3; 10 BRUGGER Philipp SV  SISTRANS 2:07'51.0

SENIORES FEMMINILE

1 ESSL Michaela ADIDAS-HAGAN REN 1:52'11.7; 2 VALMASSOI Martina DOLOMITI SKI 1:59'38.4; 3 KUTLIKOVA Tatiana ASV GOSSENSASS 2:19'59.9; 4 SCALET Marta SC GARDENA SASLO 2:29'54.4; 5 CAVALLARI Ilaria TNJK SKI  ALP VAL DI  S 2:36'31.7

MASTER  MASCHILE

1 STEINER Anton Johan ASV MARTELL/RAIF 2:11'00.2; 2 ELSLER Martin SKI TEAM FASSA 2:12'46.0; 3 HEISS Karl ASV MARTELL/RAIF 2:19'46.0; 4 THALER Peter ASV GOSSENSASS 2:26'46.7; 5 DELAZZER Giuseppe SKI CLUB SAN MAR 2:34'13.3; 6 DEGASPERI Michele SKI ALP VAL DI S 2:35'20.0; 7 MONEGATTI Romano SKI ALP VAL DI  S 2:41'16.8; 8 SCALET Onorino GS PAVIONE 2:41'59.5; 9 RESCH Hubert CROSSTHEALPS SOE 2:43'47.3

MASTER FEMMINILE

1 BONES Bice VALLE DEI LAGHI 2:15'58.7; 2 PERATHONER Manuela SASLONG CLASSIC 2:31'56.5

CADETTI MASCHILE

1 MAGNINI Davide SC BRENTA TEAM 1:08'45.8; 2 CUEL Matteo CIMA DODICI 1:25'59.5; 3 TANCHEV Ivan BULGARIA 1:31'24.3

CADETTI FEMMINILE

1 MICHELI  Alissa SC BRENTA TEAM 2:35'40.9

JUNIORES MASCHILE

1 BACCA Valentino SC BRENTA TEAM 1:42'03.0; 2 BRIDA Nicola SC BRENTA TEAM 1:50'50.7; 3 ZAMBOTTI Damiano SC BRENTA TEAM 1:57'05.7; 4 TAME' Danilo SC BRENTA TEAM 2:02'09.6; 5 TISATO Matteo CAI  SCHIO 2:17'45.1; 6 BRITZ  Jakob ISLERBERG-STRONA 2:17'46.9

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti