Il Trofeo Parravicini, alla 64a edizione il 21 aprile, chiuderà la Coppa Italia - Trofeo Scarpa di scialpinismo.

Di GIANCARLO COSTA ,

La partenza dell'edizione 2013 (foto Selvatico)
La partenza dell'edizione 2013 (foto Selvatico)

Saranno le nevi dello splendido anfiteatro del Rifugio Calvi, a Carona in provincia di Bergamo, a decretare il vincitore della Coppa Italia - Trofeo Scarpa 2013. In questi giorni sul sito ufficiale www.caibergamo.it si sono aperte le iscrizioni alla 64^ edizione del Trofeo Parravicini, gli atleti potranno completare le operazioni d'iscrizione sino al 18 aprile.

Il percorso, come vuole la tradizione, partirà a pochi metri dalla porta d'entrata del Rifugio Calvi. I responsabili del tracciato hanno aggiornato il percorso aumentando i tratti da affrontare con gli sci ai piedi e diminuendo quelli da percorre con gli sci nello zaino.

In questi giorni si sono svolti i primi sopralluoghi in quota per iniziare la segnalazione del tracciato che conta ben sei salite. La prima raggiungerà il Passo Grabiasca a 2463 metri di quota, il Monte Reseda sarà la seconda asperità della giornata mentre la lunga salita al Monte Madonnino con l'ultima parte da affrontare a piedi sarà il giro di boa della competizione.

Dopo la vetta del Madonnino gli atleti scenderanno al Lago dei Curiosi per salire al Monte Cabianca, la Cima Coppi del Parravicini a 2601 metri di quota. A questo punto mancheranno due brevi salite, la prima di 250 metri di dislivello e la seconda, che porterà all'arrivo, di 70 metri di dislivello. Il dislivello complessivo di sola salita è di 1900 metri mentre la lunghezza è di 17,2 chilometri.

Anche quest'anno lo Sci Cai Bergamo ha istituito il premio Mario Merelli che consiste in premi d'assoluto valore come sci da scialpinismo in carbonio, pala e pelli. Gli attrezzi invernali saranno vinti in base a delle percentuali rispetto al tempo della squadra prima classificata. Saranno quindi gli atleti della "pancia del gruppo" ad aggiudicarsi gli ambiti premi.

Per quanto riguarda la classifica di Coppa Italia - Trofeo Scarpa, Matteo Eydallin (Esercito) dopo il secondo posto al Campionato Italiano di Madonna di Campiglio guadagna la prima posizione con 166 punti. In seconda posizione il valtellinese Lorenzo Holzknecht (sc Alta Valtellina) con soli 4 punti di svantaggio. Damiano Lenzi (Esercito), autore di una stagione in crescendo, è sul terzo gradino del podio virtuale con 146 punti.

In campo femminile, Gloriana Pellissier ha iniziato inesorabile la corsa verso la prima posizione nella classifica generale. Federica Osler del Team l'Arcobaleno è prima con 179, mentre la valdostana, portacolori del Centro Sportivo Esercito è seconda a soli 9 punti dalla vetta della classifica. In terza posizione un'altra atleta che tanto ha dato allo scialpinismo azzurro, Francesca Martinelli. La Martinelli dello sci club Alta Valtellina ha totalizzato 155 punti.

Il prossimo appuntamento in programma è la presentazione ufficiale del Trofeo Parravicini che si svolgerà mercoledì 10 aprile alle 18.15 nella sala conferenze del Palamonti a Bergamo.

Sito: www.caibergamo.it

Contatti:

iscrizioni: segreteria@caibergamo.it

referente tecnico: luca.pirola62@alice.it

Fonte Areaphoto.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti