Al Tour du Grand Paradis domani al via anche Kilian Jornet Burgada, l’asso spagnolo vincitore della Coppa del Mondo 2012.

Di GIANCARLO COSTA ,

La seconda salita verso il Ciarforon
La seconda salita verso il Ciarforon

Tutto è pronto per la quinta edizione del Tour du Grand Paradis. Domani le nevi valdostane del Gran Paradiso e della Valsavarenche assegneranno il Campionato Italiano Top Class e i punti della penultima prova di Coppa Italia - Trofeo Scarpa.

La manifestazione che si corre interamente nel Parco Nazionale del Gran Paradiso per la preparazione del percorso e per l'assistenza degli atleti in gara si avvale della collaborazione dell'Ente Parco Nazionale Gran Paradiso, della Guardia di Finanza di Entreves e di Cervinia, del Corpo Forestale della Valle d'Aosta, delle guide alpine e di numerosi volontari dello sci club Valsavarenche. Inoltre il supporto economico della Fondation Gran Paradis garantisce al Comitato Organizzatore le risorse vitali per lo svolgimento della gara.

Il tracciato si presenta perfette condizioni con neve ben assestata, lungo l'intero percorso non sono presenti né accumuli nevosi né tratti ghiacciati.

Domani in griglia di partenza saranno presenti tutti i migliori atleti internazionali con a capo il vincitore della Coppa del Mondo di scialpinismo Kilian Jornet Burgada. Lo spagnolo Kilian, in preparazione alla Patrouille des Glaciers del prossimo weekend, gareggerà con il giovanissimo talento Matheo Jacquemoud.

I vincitori dell'ultimo Tour du Rutor avranno il pettorale numero uno. A contrastare la forza del Team Crazy Idea ci sarà la coppia del Centro Sportivo Esercito formata da Matteo Eydallin e da Manfred Reichegger. Per salire sul podio si daranno battaglia anche Lorenzo Holzknecht in coppia con Pietro Lanfranchi e Michele Boscacci con Robert Antonioli. Alain Seletto sarà al via con Tony Sbalbi, mentre Denis Brunod correrà con Francois Cazzanelli. Probabili outsider la coppia di Alexander Fasser e Alessandro Follador.

Per quanto riguarda la gara al femminile le bormine Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini andranno a caccia del loro ennesimo tricolore. La valdostana Gloriana Pellissier correrà con il marito Massimo Junod.

La segreteria operativa ha deciso di tenere aperte le iscrizioni sino ore 12 di oggi.

Trofeo Renato Chabod

Il Tour du Grand Paradis come ogni anno ricorda, con un apposito Trofeo, la persona di Renato Chabod, figura insigne dell'alpinismo e della vita politica valdostana dello scorso secolo.

Il Tour du Grand Paradis 2012 "vivrà dunque anche la sua quinta edizione" nel segno e nel ricordo di Renato Chabod. Originario della Valsavarenche, Chabod fu il più grande alpinista valdostano degli anni 1930-1935 compiendo alcune famose ed impegnative "prime" sulle sue amate e familiari montagne nel cuore del "Massiccio" del Gran Paradiso.

In seguito, assieme a Giusto Gervasutti, Chabod formò una delle coppie di alpinisti più valide e famose della metà del Novecento "aprendo" diverse e importanti vie in particolare sul Gruppo del Monte Bianco.

Rimasta immutata nel tempo la grande passione per la montagna, Renato Chabod si dedicò poi anche alla vita politica fino a divenire Senatore della Repubblica Italiana. Del suo impegno civile, si ricorda in particolare il costante lavoro in difesa della sua terra natia, delle sue specificità e delle sue peculiarità di regione di montagna.

Percorso V edizione Tour du Grand Paradis

Partenza in località Pravieux - Pessey (1834 mt.) alle ore 08.00 ( con possibilita di 2 partenze scaglionate alle 7.45 e 8.00 ). Nella prima parte si segue il sentiero estivo, poi su pendii aperti si arriva nei pressi del rifugio F.Chabod ( 2750 mt.) 1° ristoro.

Si arriva sul ghiacciaio di Lavaciou , (3200 mt. Circa) 1° cambio d'assetto ( gli atleti si legano) –1° controllo + cancello orario (2h 15'). Si prosegue poi sul ghiacciaio seguendo il percorso estivo sino alla schiena d'asino (3700 mt. Circa) 2° controllo + cancello orario (3 h. 30') – 2° ristoro – punto medico con bivacco mobile. Si prosegue ancora per un tratto sino a Moncorvé ( 3800 mt. ) 2° cambio d'assetto (sci sullo zaino e a discrezione della giuria si calzano i ramponi e si usa la longe sulla corda fissa). Finito il tratto attrezzato di circa 70 mt. di dislivello, 3° cambio d'assetto, si calzano gli sci e si sale sin presso la cima del Gran Paradiso (4000 mt. Circa) 4° cambio d'assetto (cambio pelli) – controllo. In discesa si arriva nuovamente nei pressi del bivacco 5° cambio d'assetto ( gli atleti si slegano). Lungo il ghiacciaio del Gran Paradiso si arriva al rifugio Vittorio Emanuele II (2734 mt.) 6° cambio d'assetto (cambio pelli) – 3° controllo + cancello orario (5h) – 3° ristoro. Si risale sin sotto le pendici del Ciarforon (3000 mt circa) 7° cambio d'assetto (cambio pelli). In leggera discesa si attraversa tutto il versante sotto la Monciair e i denti di Broglio per arrivare nella parte alta del vallone del Grand Etret 4° controllo. Si scende nel vallone , per arrivare a Pont (1960 mt.) dove è posto l'arrivo.

Dettaglio dislivelli

1ª salita + 2160 mt

1ª discesa – 1280 mt

2 ª salita + 300 mt

2 ª discesa – 1050 mt

Dislivello totale in salita: + 2460 mt circa

Dislivello totale in discesa: - 2330 mt circa

PROGRAMMA del TOUR DU GRAND PARADIS

SABATO 21 APRILE 2012

Dalle ore 15h00 alle ore 19h00 C/O AUDITORIUM SCUOLA MEDIA DI VILLENEUVE

L' UFFICIO GARA SARA' APERTO PER:

• CONFERMA ISCRIZIONE E COMUNICAZIONI LOGISTICHE

• DISTRIBUZIONE PETTORALI E MATERIALE GARA

• CONSEGNA PREMIO DI PARTECIPAZIONE

Alle ORE 18.00 circa C/O AUDITORIUM SCUOLA MEDIA DI VILLENEUVE BRIEFING CON PRESENTAZIONE DELLA GARA

Data l'importanza delle informazioni che verranno date, è OBBLIGATORIA la partecipazione di almeno un concorrente per squadra.

DOMENICA 22 APRILE 2012

ORE 6.30 – 7.15: LOCALITA' PRAVIEUX: CONFERMA ISCRIZIONE E CONSEGNA PACCHI GARA

ORE 7.15 – 7.40: INGRESSO AREA PARTENZA E CONTROLLO ARVA

ORE 7.45 - 8.00: PARTENZA GARA IN LINEA (con possibilità di partenze scaglionate)

ORE 13.00: PRANZO DI CHIUSURA

ORE 15.00: PREMIAZIONE IN LOCALITÀ DÉGIOZ

Fonte areaphoto.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti