Tour de Ski: l’armata rossa domina a Dobbiaco, Federico Pellegrino secondo in Coppa del Mondo

Di GIANCARLO COSTA ,

Alexander Bolshunov vincitore tappa 4 del Tour de Ski
Alexander Bolshunov vincitore tappa 4 del Tour de Ski

Dominio russo nella 15 km a tecnica libera di Dobbiaco, la gara che ha aperto la parte italiana del Tour de Ski. Alexander Bolshunov sembra intenzionato a cannibalizzare il Tour e vince anche la tappa odierna, pur non stracciando gli avversari (tutti suoi compagni di squadra), ma certamente dominando dal primo all'ultimo chilometro.
Il suo tempo totale sarà di 32'49", per 8 secondi meglio del rimontante Denis Spitsov, e per 13 secondi meglio di Ivan Yakimushkin, terzo. Poi ancora tanta Russia, al quarto, quinto, settimo e ottavo posto. Primo degli "altri" Maurice Manificat, sesto.
Il migliore degli azzurri è Giandomenico Salvadori, che aggancia un buon 21° posto a 1'14 dalla vetta, seguito a ruota da Francesco De Fabiani, mentre è 25° Federico Pellegrino con 1'21 di svantaggio da Bolshunov: tempo che gli permette di rimanere al decimo posto della generale con 3'30 di svantaggio dal solito Bolshunov. Per il campione valdostano anche il secondo posto parziale in Coppa del Mondo, dietro a Bolshunov e davanti al norvegese Klaebo, assente al Tour de Ski.
Per mercoledì il programma prevede le pursuit e poi il passaggio in Val di Fiemme per le ultime tre gare.

Gara femminile

Ancora una doppietta statunitense nella 10 km a tecnica libera femminile, quarta tappa del Tour de Ski femminile che è approdato in Alta Pusteria, sulla pista di Dobbiaco. Jessie Diggins, al secondo successo nelle ultime due prove, è giunta al traguardo davanti alla connazionale Rosie Brennan per 14", mentre al terzo posto di giornata si è piazzata la svedese Ebba Andersson a 22", che ha tolto dalla zona podio la russa Yulia Stupak e la finlandese Krista Parmakowski.

Ottima la prova delle azzurre Anna Comarella e Lucia Scardoni: la prima ha ottenuto un bel dodicesimo posto a poco più di 1' dalla Diggins, mentre la seconda è giunta quattordicesima a 1'08". In zona punti ha concluso pure Ilaria Debertolis, trentesima, più lontane Francesca Franchi, Martina Di Centa ed Elisa Brocard. La classifica generale premia naturalmente Diggins davanti a Brennan per 20" e Karlsson per 1'02, Comarella consolida la ventesima posizione a 4'09", Scardoni è 27ma a 5'34" e Franchi 29ma a 5'42".

Fonte Fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti