Tour de Ski: a Dobbiaco Klaebo e Nilsson dominano la Sprint, Pellegrino settimo

Di GIANCARLO COSTA ,

Tour de Ski podio femminile Sprint Dobbiaco (foto fis crosscountry)
Tour de Ski podio femminile Sprint Dobbiaco (foto fis crosscountry)

Una beffa al fotofinish taglia fuori Federico Pellegrino dalla finale della sprint in tecnica libera nel primo appuntamento del Tour de Ski. A Dobbiaco l'azzurro si qualifica con il quarto tempo alla fase finale, supera agevolmente i quarti chiudendo dietro Krogh e davanti al compagno di squadra Francesco De Fabiani, poi ha la sfortuna di finire nella semifinale più dura che pure affronta nel migliore dei modi, restando sempre tra i primi dall'inizio alla fine e affrontando in testa il rettilineo finale. È che qui che subisce prima il sorpasso a sinistra del francese Lucas Chanavat, poi dall'altro lato quello di Johannes Klaebo, che era apparso in difficoltà sulla salita, ma si è ripreso alla grande. Il tempo, 2'20"95, non è sufficiente a essere ripescato come gli era successo a Davos, perché nella seconda semifinale, con il russo Bolshunov a dettare un ritmo altissimo, vanno più forte e così sono i norvegesi Skar e Iversen a strappare il pass.

Johannes Klaebo, il favorito che in semifinale aveva rischiato di restare fuori, domina nettamente la finale trionfando davanti ai francesi Richard Jouve e Lucas Chanavat, velocissimi fin dal mattino nelle qualificazioni. Federico Pellegrino chiude al settimo posto, mentre gli altri italiani fuori ai quarti Francesco De Fabiani, Enrico Nizzi e Stefan Zelger finiscono rispettivamente quindicesimo, ventesimo e ventinovesimo. Non sono entrati nella fase finale Maicol Rastelli (36°), Dietmar Noeckler (48°), Claudio Muller (49°), Giandomenico Salvadori (68°), Stefano Gardener (96°) e Simone Daprà (98°). Nella classifica di Coppa del mondo, Alexander Bolshunov, sesto in finale, resta in testa con 401 punti contro i 365 di Emil Iversen (quinto al traguardo) e i 330 di Klaebo. Il norvegese allunga su Pellegrino nella graduatoria sprint con 254 punti, a +63 sull'italiano.

Gara femminile

Tra le donne solo due azzurre hanno superato le qualificazioni e sono state entrambe eliminate ai quarti chiudendo al quinto posto la rispettiva batteria. Greta Laurent, che aveva il quindicesimo tempo, arriva 22esima, mentre Elisa Brocard è 25esima. Si sono fermate al mattino le altre italiane Alice Canclini (35ª), Caterina Ganz (45ª), Francesca Franchi (52ª), Ilaria Debertolis (59ª), Sara Pellegrini (63ª), Cristina Pittin (65ª) e Anna Comarella (70ª).
Il successo è andato alla svedese Stina Nilsson, che ha trionfato addirittura con 3 secondi netti di vantaggio sulla connazionale Ida Ingemarsdotter facendo gara a sé in finale, terza la statunitense Jessica Diggins: in Coppa del mondo resta saldamente al comando Therese Johaug con 600 punti contro i 466 della Oestberg (oggi 16ª) e i 427 di Krista Parmakoski (fuori in semifinale).

Domenica 30 dicembre altre due gare in tecnica libera a Dobbiaco: alle 12.45 la 10 km femminile, alle 14.45 la 15 km maschile.

Fonte fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti