Surfisti della neve: lo “Snowboard Alpinismo” raccontato nel film di Dario Tubaldo e Cesare Pisoni

Di GIANCARLO COSTA ,

Cesare Pisoni, Giordano De Vecchi e Dario Tubaldo durante la presentazione del film Snowboard Alpinismo al Brescia Winter Film Festival
Cesare Pisoni, Giordano De Vecchi e Dario Tubaldo durante la presentazione del film Snowboard Alpinismo al Brescia Winter Film Festival

A Brescia, in occasione del Brescia Winter Film Festival presso la sala Eden, prima proiezione del film “Snowboard Alpinismo”, realizzato dal regista Dario Tubaldo e da Cesare Pisoni, il DS della Nazionale Italiana di Snowboard, con gli interventi di Giordano De Vecchi, Stefano Fontanelle (l'organizzatore del raduno-gara di Vetan), Ettore Personettaz (Istruttore Nazionale di Snowboard), Patrick Raspo (Guida Alpina) e la partecipazione di Elena Messina, Michela Messina, Barbara Pozzi, Alessio Ata Marchesin oltre che del sottoscritto.

Documentario o film d'azione, sport o stile di vita? E chi può dirlo, di tutto un po', bisogna vederlo per capirlo. L'intento era quello di spiegare che cos'è lo snowboard-alpinismo, sia a chi ne ha solo sentito parlare sia a chi lo pratica magari da poco e deve muoversi tra consigli, suggerimenti e “sentito dire”, che a volte possono essere efficaci altre fuorvianti.

Ma chi sono gli snowboarder-alpinisti? Sono surfisti della neve, così come era inteso questo sport alle origini, negli anni '70, in California o sulle Alpi francesi. Si saliva a piedi il pendio con una tavola da surf e si scendeva nella neve fresca. C'erano pinne direzionali e straps, non ancora solette, lamine, attacchi e scarponi soft rigidi come scarponi da sci, com'è oggi. E poi di nuovo su, per fare un'altra traccia, proprio come surfisti sulle onde dell'oceano, che faticano per uscire al largo per poi tornare cavalcando con destrezza le proprie tavole. Che cos'è in fondo lo snowboard-alpinismo se non un gioco con le montagne innevate. Tanta fatica per salirci, per poi tornare a valle cavalcando con destrezza la propria tavola da snowboard. Non un mezzo di trasporto, come sono gli sci, ma un attrezzo per scendere facilmente sulla neve, basta un po' di pendenza e il divertimento è assicurato. D'altronde anche lo sci non è più mica un mezzo di trasporto, è solo più un attrezzo per divertirsi, come lo snowboard.

E chissà se Marcel Kurz fosse ancora vivo, colui che aveva scritto il libro “Alpinismo Invernale – Le origini dello scialpinismo” un bibbia per coloro che all'epoca fecero la seconda conquista delle Alpi, quella volta con gli sci, non avrebbe concluso una riedizione del suo libro con un capitolo della nuova frontiera rappresentata dallo snowboard-alpinismo.

In attesa della uscita integrale del video sul web ci sarà un'altra serata a gennaio a Bergamo e forse una in Valle d'Aosta durante le vacanze di Natale.

Per ora guardate il teaser del film Snowboard-Alpinismo

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti