Split Day Aosta Valley 2016

Di GIANCARLO COSTA ,

Ettore Personnettaz & Split Day Aosta Valley 2016 (56)
Ettore Personnettaz & Split Day Aosta Valley 2016 (56)

Terza edizione dello Split Day Aosta Valley, raduno di snowboard-alpinismo fatto con le splitboard, gli snowboard che divisi in due parti con l’applicazione delle pelli di simil-foca permettono la risalita delle montagne innevate, per poi essere riassemblate per la discesa.
Organizzatore dell’evento e cultore di questa specialità dello snowboard è Ettore Personnettaz, istruttore nazionale di snowboard e “local” della valle del Gran San Bernardo in Valle d’Aosta.

Far conoscere le montagne andando in snowboard, questo il filo conduttore dello “Split Day”, peccato che le condizioni indurite della neve dell’ultima settimana abbiano costretto Ettore e il suo staff White Experience, composto da Patrick Raspo, Davide Capozzi e Alfredo Canavari ad optare per itinerari nel comprensorio di Crevacol ( Testa alta e Testa bassa) e al Col Fourchon, anziché nel vallone del Flassin, visto che la base operativa era a “Le Nouveau Foyer” sulle piste di fondo di Saint-Oyen, che ci ha ospitato sia per la parte introduttiva pre-gita, che per l’ottimo ristoro al ritorno dell’escursione.

Il bello dello snowboard-alpinismo sta proprio in queste cose, nella capacità di adattarsi alla situazione contingente del meteo e della neve, che si vorrebbe tanta, polverosa e sicura, mentre invece la natura fa come vuole, per fortuna, e siamo noi “piccoli” essere umani a doverci adattare, magari giocando con il nostro surf da neve.

“Sono contento di questa terza edizione dello Split Day. – ha detto l’organizzatore Ettore Personnettaz – Tanti i partecipanti, una sessantina, il meteo era bello, peccato che la neve dura dei fuoripista per sicurezza ci ha costretto al piano B, cioè l’escursione nella zona degli impianti di Crevacol, che erano chiusi. Grazie a tutti quelli che hanno collaborato all’iniziativa che vuol far conoscere le montagne della mia Valle del Gran San Bernardo, alle ditte come Amplid, Furberg, K2, Jones e Burton che hanno fornito 21 splitboard da testare, a Mammut, Spark, Level e Grivel, oltre ai negozi Swit Shop di Aosta e Jolly Sport di Torino. L’obbiettivo era di trasmettere un po’ delle nostre conoscenza delle montagne e dello snowboard-alpinismo soprattutto a chi per la prima volta metteva la split, inoltre accogliere amici che vengono da lontano, come il gruppo Splitboard Valcamonica e Appennino Splitboard che apprezzano le nostre montagne. Arrivederci alla prossima edizione.”

In allegato le immagini dello Split Day Aosta Valley

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti