Sole, divertimento ed action sports alla tappa di Moena dei DEEJAY Xmasters

Di GIANCARLO COSTA ,

Aaron Durogati al Deejay Xmasters di Moena (foto organizzazione)
Aaron Durogati al Deejay Xmasters di Moena (foto organizzazione)

Cala il sipario anche sulla terza tappa del Winter più action d’Italia. Parapendio, Snowboard Freestyle, Snow Volley, divertimento e musica. Un weekend ricco di contenuti, attività e con migliaia di partecipanti
Moena continua a non deludere le aspettative. Per il secondo anno consecutivo il DEEJAY Xmasters Winter Tour fa tappa nella “Fata delle Dolomiti” e lascia il segno portando divertimento, sport e grandi ospiti.

Il più atteso, senza dubbio, era Aaron Durogati. Pluricampione mondiale di Paragliding (2012 e 2017), tra i massimi esponenti internazionali di questa disciplina, arrivato alla tappa di Moena del DEEJAY Xmasters Winter Tour dopo l'ennesima, entusiasmante avventura in giro per il mondo.

Nel 2019 ha passato un lungo mese in Patagonia, durante il quale è riuscito a mixare alla perfezione il paragliding con il climbing: 4 cime scalate e conquistate con 3 voli. Un'impresa unica, resa ancor più difficile dalle condizioni meteo sfavorevoli, che nessuno aveva mai compiuto prima.

Sabato 8 febbraio Aaron è stato il protagonista indiscusso dell’evento! Al mattino ha effettuato un volo spettacolare partendo da Col Margherita e atterrando nel cuore della Ski Area San Pellegrino. A seguire, insieme agli atleti dell’asd Volavisio, si è cimentato in un volo “in compagnia”.
Ma non basta. Chiusi gli impianti ha raggiunto, insieme al team dei DEEJAY Xmasters, DJ Shorty impegnato in un DJ Set a Moena. Subito dopo, nel cuore del paese, ha proiettato il video che racconta il suo epico viaggio in Patagonia.

Il Paragliding non era però l’unica attività prevista nel weekend. Per due intere giornate (sabato 8 e domenica 9) il Sanpe Snowpark è stato letteralmente invaso dai 140 atleti iscritti alla Coppa Italia di Snowboard Freestyle (specialità Big Air e Slopestyle) organizzata dalla FISI – Federazione Italiana Sport Invernali.

Uno spettacolo unico, godibile comodamente anche dal DEEJAY Xmasters Village, che ha premiato Anna Maria Forno e Marcello Grassis nel Big Air e gli atleti della Nazionale Juniores Leo Framarin e Matilde Pizzuto nello Slopestyle. Menzione d’onore al terzo posto nella categoria Aspiranti, per Marilù Poluzzi, unica azzurra in gara alle recenti Olimpiadi Giovanili di Losanna e reduce da un serio infortunio (riportato proprio in occasione della competizione olimpica in Svizzera).

Nel cuore di Moena invece, al Campo Sportivo Cesare Benatti, è andata in scena invece la seconda edizione della Mizuno Snow Volley Marathon, versione invernale della celebre Beach Volley Marathon di Bibione, che ha visto la partecipazione di oltre 100 team per un totale di più di 500 atleti.

Infine, come sempre, al fianco del DEEJAY Xmasters Winter Tour è scesa in campo Jeep con la sua nuovissima gamma! Anche a Moena è stato possibile testare i SUV Jeep specializzati nell’off-road, tra cui l’iconica Wrangler, la flagship Grand Cherokee e le versioni Trailhawk dei modelli Renegade e Compass.

Fonte u.s. DEEJAY Xmasters

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti