Snowboardcross a Sierra Nevada (SPA): Omar Visintin e Michela Moioli sono terzi in Coppa del Mondo

Di GIANCARLO COSTA ,

Michela Moioli nel quarto di finale dello SBX in Sierra Nevada (foto FIS/Oliver Kraus)
Michela Moioli nel quarto di finale dello SBX in Sierra Nevada (foto FIS/Oliver Kraus)

Non era iniziata nel migliore dei modi la trasferta spagnola dalla Nazionale Italiana di snowboard, che con l'annullamento del PGS, a causa della disorganizzazione degli organizzatori nel preparare la pista, impediva a Roland Fischnaller di tentare l'assalto alla Coppa di Gigante e a quella generale di Slalom, in cui terminava comunque secondo alle spalle dell'eterno rivale austriaco Andreas Prommegger.

Ma la riscossa degli azzurri è arrivata dallo snowboardcross. Sia Omar Visintin fra gli uomini che Michela Moioli fra le donne hanno infatti centrato l'obiettivo di salire sul podio finale delle rispettive graduatorie. Il 23enne altoatesino si è piazzato terzo nella gara maschile alle spalle di Pierre Vaultier e di Markus Schairer, conquistano i punti sufficienti per concludere la stagione al terzo posto dietro all'australiano Alex Pullin e allo stesso Schairer, mentre la non ancora diciottenne bergamasca si è classificata quarta nella prova femminile ma è ugualmente riuscita a scavalcare al terzo posto la ceca Eva Samkova che la precedeva in classifica dietro alle irraggiungibili Dominique Maltais (regina anche in questa occasione) e Nelly Moenne Loccoz, seconda pure nella giornata odierna con Maelle Ricker terza.

Si chiude in questo modo un'annata indimenticabile per lo snowboard italiano, che incamera quattordici podi complessivi, una vittoria nella classifica di gigante maschile, altri tre podi di specialità con lo stesso Fischnaller (secondo nello slalom maschile), Aaron March (terzo nello slalom maschile) e i citati Visintin e Moioli nello snowboardcross, unica nazione a riuscire in questo risultato. La ciliegina sulla torta è arrivata con l'argento e il bronzo di Roland Fischnaller nei Mondiali di Stoneham.

Ordine d'arrivo SBX maschile Sierra Nevada (Spa):

1 VAULTIER Pierre  1987  FRA       1000.00

 2 SCHAIRER Markus  1987  AUT       800.00

 3 VISINTIN Omar  1989  ITA       600.00

 4 FAGAN Robert  1976  CAN       500.00

 5 HAEMMERLE Alessandro  1993  AUT       450.00

 6 EGUIBAR Lucas  1994  SPA       400.00

 7 BAUMGARTNER Nick  1981  USA       360.00

 8 KEARNEY Hagen  1991  USA       320.00

 20 CORDI Fabio  1988  ITA      110.00

 23 GODINO Michele  1992  ITA       80.00

 34 LEONI Tommaso  1991  ITA       22.00

 37 MATTEOTTI Luca  1989  ITA    19.40

 41 PERATHONER Emanuel  1986  ITA  squalificato

Ordine d'arrivo SBX femminile Sierra Nevada (Spa):

 1 MALTAIS Dominique  1980  CAN       1000.00

 2 MOENNE LOCCOZ Nelly  1990  FRA       800.00

 3 RICKER Maelle  1978  CAN       600.00

 4 MOIOLI Michela  1995  ITA       500.00

 5 SCHMITT Lorelei  1993  FRA       450.00

 6 MEILER Simona  1989  SUI       400.00

 7 SAMKOVA Eva  1993  CZE       360.00

 8 GULINI Faye  1992  USA       320.00

Le interviste

Michela Moioli è semplicemente estasiata dopo il quarto posto nello snowboardcross di Sierra Nevada che le permette di salire sul terzo gradino del podio nella classifica di Coppa del mondo di specialità, otto anni dopo Carmen Ranigler. La diciassettenne di Alzano Lombardo si era presentata ai nastri di partenza della stagione con l'umiltà dell'esordiente, invece ha vissuto una stagione da protagonista che l'ha vista salire in ben quattro occasioni, sul podio, conquistare una storica vittoria a Sochi, mettersi al collo il bronzo nei Mondiali juniores e sfiorare una medaglia anche nei Mondiali seniores di Stoneham.

"Francamente non potevo chiedere di più - racconta Michela -. nei quarti di finale ho rischiato di non passare il turno, fortunatamente un'avversaria è uscita a poche curve dalla fine consentendomi di rientrare. In finale sono partita male, piano piano mi sono ripresa e se ci fosse stato qualche metro in più, magari avrei completato la rimonta. Sono molto contenta, presentarmi in questo modo sul palcoscenico più importante è stato fantastico".

Omar Visintin ha riagguantato all'ultima occasione possibile il terzo posto con una prova gagliarda. "Avevo cominciato benissimo la stagione vincendo la gara di Montafon, poi mi sono un po' imballato nella fase centrale della stagione - racconta il 23enne altoatesino -. Sono arrivato in Spagna con le idee chiare, senza la minima pressione e le cose sono andate bene. Mi giocavo il podio finale con tre avversari, due di questi sono stati eliminati prima della finale, per cui è stato più facile giocare le mie carte. Il terzo posto è un punto di partenza per gli anni futuri, punto a diventare il numero 1".

Il direttore tecnico Cesare Pisoni traccia un bilancio dell'annata. "Credo sia stata la stagione più soddisfacente della nostra storia - dice -. Siamo l'unica nazione che ha messo almeno un atleta a podio sia nel parallelo che nello snowboardcross maschile e femminile, abbiamo quattordici podi totali e due medaglie mondiali. Un ottimo biglietto da visita per il prossimo anno olimpico che sarà ancora più importante". L'unici nota dolente della tarsferta spagnola è arrivata nelle qualificazioni di mercoledì, quando Raffaella Brutto è caduta riportando la frattura della clavicola destra. La genovese verrà operata nei prossimi mesi, il rientro agonistico è fissato per l'inizio della prossima stagione.

Fonte fisi.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti