Snowboardcross: Michela Moioli ottava, oro olimpico all’americana Lindsey Jacobellis

Di GIANCARLO COSTA ,

Michela Moioli ottava allo SBX olimpico (foto fb Moioli)
Michela Moioli ottava allo SBX olimpico (foto fb Moioli)

Quando Michela Moioli è finita terza nella semifinale dello Snowboardcross femminile alle Olimpiadi di Pechino 2022, è andato in pezzi il suo sogno di fare il bis alle Olimpiadi e anche quello di tutti noi appassionati di snowboard, che avevamo la speranza di rivedere sul podio olimpico la campionessa bergamasca del Centro Sportivo Esercito, quest’anno anche portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi. Michela Moioli è stata la più veloce in qualifica, negli ottavi e nei quarti, è stata eliminata in una semifinale durissima dove viene preceduta proprio da chi è andato a conquistare oro e argento, ovvero l’americana Lindsey Jacobellis, argento a Torino 2006, e la francese Chloe Trespeuch. Nella small final valevole dal quinto all’ottavo posto, Moioli è successivamente incappata in una caduta, dopo aver evitato una concorrente caduta davanti a lei. Subito si è temuto il peggio, ma poi è andata via camminando, dopo aver preso un colpo in faccia e alla caviglia, terminando la sua Olimpiade individuale in ottava posizione.

“Ho sbagliato in semifinale e nella finalina probabilmente dovevo prendere una legnata” – il commento di Michela Moioli – “: doveva andare così. Ho un po’ male a una caviglia, ma sono scesa con le mie gambe quindi adesso devo recuperare e vado a leccarmi le ferite. In semifinale son partita bene, ho pagato un errore dove poi mi hanno superato”.

Medaglia d’oro, come già detto, che è andata alla 36enne americana Lindsey Jacobellis, sedici anni dopo l’argento conquistato alle Olimpiadi di Torino 2006, in una finale in cui ha tenuto alle spalle la francese Trespeuch e la canadese Meryeta Odine, con al quarto posto l’australiana Belle Brockhoff.
Eliminata nei quarti di finale un’ottima Caterina Carpano 10ma, mentre erano uscite agli ottavi Francesca Gallina 22ma e Sofia Belingheri 24ma.

“Purtroppo non è andata bene. – dice in un’intervista alla RAI il DS Cesare Pisoni – Michela, che era stata la più veloce fin dalla qualifica, si è innervosita quando ha visto la Jacobellis davanti in semifinale e ha commesso un errore che le è costata la finale. Anche ieri Fischnaller era il più forte, ma alla fine è arrivato quarto. Ma non è finita qui, ci sarà lo SBX maschile, quindi il Team Mixed, sicuro che venderemo cara la pelle.”

  • Snowboarder, corridore di montagna, autore per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it e bici.news. In passato collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999, collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000. Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD e MONTAGNARD FREE PRESS dal 2002 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT nel 2006. Collaboratore della rivista ALP dal 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti