Snowboardcross gare FIS a Cervinia: vittorie di Lorenzo Sommariva e Petit Manon in gara 1 e Matteo Menconi e Raffaella Brutto in gara 2

Di GIANCARLO COSTA ,

SBX a Cervinia (foto Tognetto)
SBX a Cervinia (foto Tognetto)

Breuil Cervinia in questo weekend ha ospitato due snowboardcross Fis. Gara 1 maschile è stata vinta da Lorenzo Sommariva che nella big final ha preceduto il campione del mondo Luca Matteotti e il francese Nicolas Omet. Fra le donne successo della francese Marion Petit davanti a Raffaella Brutto, mentre sull'ultimo gradino del podio è salita la giovane Francesca Gallina, medaglia d'argento nel team event ai recenti Mondiali juniores di Yabuli in coppia con Sofia Belingheri.

In gara 2 vittoria di Matteo Menconi. Il ventunenne valdostano dell'Aosta Snowboard Club ha preceduto nella big final il campione del mondo Luca Matteotti e il francese Nicolas Omez, fuori dal podio fabio Colella, Leonardo Cargnino e Niccolò Chiodo. La prova femminile ha visto la pronta rivincita di Raffaella Brutto che ha sconfitto la francese Manon Petit, si conferma al terzo posto Francesca Gallina.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti