Skicross Coppa del Mondo: la due giorni di San Candido (BZ) incorona il canadese David Duncan e le svizzere Katrin Muller e Fanny Smith

Di GIANCARLO COSTA ,

Skicross San Candido 2013
Skicross San Candido 2013

Si è conclusa domenica pomeriggio la terza tappa della Audi FIS Ski Cross World Cup a San Candido, in Alta Pusteria.

Replica la vittoria di sabato, per la finale maschile, il canadese David Duncan, mentre sul podio femminile sale la svizzera Katrin Müller. In una gara avvincente, Duncan ha subito staccato gli altri tre finalisti: l’austriaco Andreas Matt, piazzatosi al secondo posto, il tedesco Daniel Bohnacker e il canadese Brady Leman, rispettivamente al terzo e quarto posto. Insieme a Katrin Müller, sono salite sul podio femminile Marielle Thompson (CAN) seguita da Heidi Zacher (GER).

Sempre David Duncan si è aggiudicato il podio della finale di sabato 21, mentre su quello femminile è salita la svizzera Fanny Smith. Quest’ultima, vincitrice tre anni fa nella Ski Cross World Cup proprio a San Candido, ha vinto ieri, davanti alla canadese Kelsey Serwa, vincitrice delle gare negli ultimi due anni. Terzo posto e quarto podio (ha vinto due prove nel 2009 e una nel 2010) invece per la svedese Anna Holmlund. Per David Duncan invece, quelle del weekend sono state le prime due vittorie in carriera, lasciandosi alle spalle il vincitore della scorsa edizione Alex Fina (Svizzera), il canadese Brady Leman e Armin Niederer (Svizzera). 

I piazzamenti delle gare di Coppa del Mondo sono, quest’anno, particolarmente importanti, poiché validi per la qualificazione alle Olimpiadi Invernali di Sochi in Russia, dal 7 al 23 febbraio 2014.

Dopo le tappe di Nakiska (Canada) e Val Thorens (Francia), il terzo appuntamento della Coppa del Mondo di Ski Cross ha avuto inizio venerdì 20 dicembre, con le qualificazioni maschili e femminili, per proseguire con le finali di sabato 21 e le finali di questa domenica. Tutte le competizioni si sono svolte sulla pista del Monte Baranci, su un tracciato d’eccezione che privilegia la tecnica ai salti e alle acrobazie, lungo 1,4 chilometri e progettato dallo slope designer Matthias Ortner.

Qui, atleti provenienti da tutto il mondo si sono sfidati in uno spettacolo di velocità e abilità, che li ha visti scendere a valle a batterie di quattro in un susseguirsi di salti, curve, dossi e paraboliche in puro stile free-style, che hanno emozionato e deliziato il pubblico. La finale su una pista ben innevata, ha visto discese tecniche e molto combattute, curva su curva.

In questa terza tappa di Coppa del Mondo di Ski Cross, in gara per l’Italia gli atleti Marco Tomasi, Diego Castellaz, Stefan Thanei, Stephan Miribung e Sabine Wolfsbruber, di cui sabato 21 nessuno è riuscito a entrare nei migliori 32, mentre domenica, solo Marco Tomasi si è qualificato per poi classificarsi al 31°posto negli ottavi di finale.

“Anche quest’anno siamo stati davvero felici di ospitare, per la quinta volta, una tappa della Coppa del Mondo di Ski Cross qui a San Candido e siamo soddisfatti di aver firmato un contratto pluriennale che ci legherà alla World Cup fino al 2016”, afferma Andreas Krautgasser, presidente dell’Associazione Turistica di San Candido e l’allenatore della squadra italiana Ski Cross. ”Si tratta di uno spettacolo ormai consueto, che appassiona i nostri turisti, così come gli abitanti del posto. Lo Ski Cross è una disciplina invernale fra le più scenografiche e relativamente nuova – caratteristiche che ben si coniugano alla vocazione di San Candido per lo sport e l’innovazione”.

Fonte ufficio stampa prganizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti