Ski-Alp sotto le Stelle: il sole di Locana riscalda gli scalatori, Matteo Stacchetti e Cristiane Nex a tutto gas

Di GIANCARLO COSTA ,

Matteo Stacchetti e Jean Pellissier, il duello di Locana
Matteo Stacchetti e Jean Pellissier, il duello di Locana

Questo pazzo inverno 2012, ci regala un’altra sorpresa. Dopo le temperature da spedizione himalayana delle ultime settimane, oggi pomeriggio ci siamo ritrovati in piena primavera. Il ritrovo era quello per l’ormai tradizionale gara di Locana, della Cialma in Valle dell’Orco, valida per il circuito di gare di scialpinismo Ski-Alp sotte le Stelle e il Sole 2012.

La gara si disputava su un classico itinerario sci alpinistico, quello che porta dal Carrello (quota 1400 m) a Punta Cia (quota 2200 m) per un dislivello di 800 metri. Di sola salita, purtroppo aggiungo io, perché la discesa è stata tolta dal programma con molta prudenza da parte dell’organizzazione. La neve c’era, ma non abbondava certo nella parte di discesa, con alcuni tratti di pietre e ciuffi d’erba affioranti; in alcune gare siamo scesi in condizioni ben peggiori, ma oggi forse era meglio così per tutti gli 84 scialpinisti in gara, per il Soccorso Alpino ed i tanti volontari che sono stati coinvolti dal Comune e la Pro Loco di Locana, dalla tracciatura del percorso alla merenda “sinoira” post gara con un ottimo servizio catering.

Pronti via alle 15 in punto ed il bel muro dello skilift del Carrello, sgrana subito il gruppo, dal quale evadono Matteo Stacchetti e Jean Pellissier, tallonati da Andrea Basolo e Mattia Luboz, manco fosse una gara a coppie. Un breve tratto su pista, poi si verso il panoramico plateau, da salire con parecchie inversioni tra la neve ventata. E si continua così fino a duecento metri dalla vetta, dove un Matteo Stacchetti in gran forma riesce con un allungo finale a staccare Jean. Un altro successo per Matteo, contentissimo in vetta a Punta Cia, dopo quello del Trofeo Fiou Coppa Italia, in compagnia di Franco Collè ed il buon 10° nella fredda serata del Sellaronda. 35’18” il crono finale di Matteo Stacchetti con Jean Pellissier a pochi secondi 2° in 35’31”. Nella lotta per il terzo gradino del podio la spunta Mattia Luboz in 37’50” su Andrea Basolo 4° in 38’10”. Quindi Massimo Gaggino 5° in 39’40”, Emanuele Giannelli 6° in 39’45”, Enzo Passare 7° in 40’14”, Oscar Dalbard 8° in 40’41”, Cristian Juox 9° in 41’12” e Corrado Vigitello 10° in 41’20”.

Nella Categoria Cadetti/Junior successo di Alberto Topazio su Alessandro Saravalle 2° ed Erik Mus 3°. Negli Over45 vittoria di Mauro Stevenin su Guido Ferro 2° e Flavio Dalla Zanna 3°. La categoria Over 55 va a Carlo Chabod su Gianni De Podesta 2° e Livio Berta 3°. La Tecnica Libera a Giancarlo Costa.

Meno combattuta di quella maschile, la gara femminile ha comunque avuto in gara protagoniste nazionali non solo dello scialpinismo ma anche della corsa in montagna e skyrunning. S’impone Christiane Nex in 43’32”, anche lei reduce dal successo del Trofeo Fiou in coppia con Tatiana Locatelli e da altre ottime gare sempre corse da protagonista. Alle sue spalle l’accompagnano sul podio Raffaella Miravalle seconda in 47’26” e Debora Cardone terza in 49’50”, seguite da Maria Orlando quarta in 51’41” e Claudia Comello quinta in 52’28”. A Giorgia Dalla Zanna, nazionale di categoria, la vittoria nella Cadette/Junior femminile.

In allegato la classifica completa e le foto .

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti