Ski-Alp sotte le stelle e il sole: a Dennis Brunod e Gloriana Pellissier la Randonnee di Leudze – Ozein (AO)

Di GIANCARLO COSTA ,

Dennis-Brunod-verso-il-traguardo-di-Point-de-la-Pierre,-la-Grivola-sullo-sfondo.jpg
Dennis-Brunod-verso-il-traguardo-di-Point-de-la-Pierre,-la-Grivola-sullo-sfondo.jpg

Per smaltire pranzi e cene di Natale cosa c’è di meglio che una bella tirata sugli sci a Santo Stefano? Questa l’idea degli organizzatori dello Sci Club Drink, che con Roberto Dallera coordinatore del circuito Ski-Alp sotte le stelle e il sole, hanno messo in piedi la 3a edizione della Randonnee di Leudze-Memorial Silvano Borre, sulla classica via di salita che da Ozein (quota 1450 m frazione di Aymavilles) porta in vetta alla Point de la Pierre (quota 2653 m), 1200 metri di dislivello che Dennis Brunod ha “divorato” in 59’29”. Lasciato il Centro Sportivo Esercito e passato alla Polisportiva Mont Avic, non ha certo perso lo smalto che lo contraddistingue da 10 anni, anzi, sembra ancora più determinato. Non traggano in inganno i 7 minuti in più rispetto alla scorsa edizione; quest’anno si partiva dalla chiesa di Ozein e c’erano circa 700 metri di corsa da fare sulla strada prima di mettere gli sci all’altezza della partenza della scorsa edizione, poi nella salita si prendeva per un tratto la strada poderale, per evitare l’imbottigliamento dell’anno scorso negli stretti passaggi del bosco. Seconda piazza per Dennis Trento in 1h02’06”, tallonato da Filippo Righi 3° in 1h02’11” a chiudere il podio con una buona prestazione. A pochi secondi 4° Francois Cazzanelli, suo abituale compagno nelle gare a coppie in 1h02’23”, 5° Matteo Stacchetti in 1h04’08”, 6° Mattia Luboz in 1h06’04”, 7° Enrici Maurizio in 1h06’50”, 8° Alberto Da Col in 1h09’25”, 9° Nadir Giovannetto in 1h09’45” e 10° Matteo giglio in 1h10’05”. Ad Enrico Titolo la vittoria nella categoria Over45 in 1h12’32”, mentre Carlo Chabod s’aggiudica la vittoria nella categoria Over55 in 1h15’52”. Nella Tecnica Libera vittoria di Guido Aiazzi in 1h17'35".

Nella gara femminile Gloriana Pellissier bissa la vittoria di Sauze D’Oulx, confermando il suo ritorno agonistico ad alto livello a pochi mesi dalla maternità, con il tempo di 1h12’38”, precedendo sul podio Corinne Clos seconda in 1h16’53”, terza Tatiana Locatelli in 1h20’13”, quarta Marlene Jocallaz in 1h31’09” e quinta Maria Orlando in 1h31’25”.

Terminata la salita in gara, nel gelo polare della splendida giornata, per tutti una spettacolare discesa in 40 cm di neve fresca per ritornare a Ozein, un bel regalo per 113 scialpinisti in gara.

A breve le foto e la classifica completa. 

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti