Ski Alp Everesting Pian Munè con Marco Galliano e Massimo Vanzetti

Di GIANCARLO COSTA ,

Ski Alp Everesting Pian Mune con Marco Galliano e Massimo Vanzetti (foto Pian Mune) (1)
Ski Alp Everesting Pian Mune con Marco Galliano e Massimo Vanzetti (foto Pian Mune) (1)

Obiettivo raggiunto! Metti insieme gli ingredienti giusti: due grandi atleti, uno sport meraviglioso,
una località perfetta, e non può che uscirne un evento e una sfida che si faranno ricordare!

Marco Galliano e Massimo Vanzetti si sono dati un obiettivo, una sfida importante: percorrere il dislivello dell’Everest (8.848m) con 15,5 risalite sulle piste della nota, seppur piccola, località turistica di Pian Munè, un piccolo angolo della Valle Po, la valle che ospita il maestoso Monviso, dove gli Ski Alp sono di casa anche quando le piste da sci sono aperte, con itinerari battuti dal gatto delle nevi e a loro dedicati.

“Un onore avere ospitato questi due atleti, che con umiltà e determinazione hanno raggiunto l’ambito risultato” dicono i gestori di Pian Munè. “Grazie al supporto dei nostri maestri di sci Letizia e Fabrizio e del nostro collaboratore Gianni, abbiamo dato loro il supporto che serviva, molti amici hanno accompagnato nelle risalite i due atleti per incoraggiarli e stimolarli, un rifugio in festa li ha accolti al traguardo.”

La montagna regala sempre emozioni grandi e questi due atleti hanno dimostrato la bellezza e l’immensità della positività che la natura riesce sempre ad omaggiarci.

Marco Galliano ci racconta il suo Ski Alp Everesting: “E’ stata un’avventura nata per scherzo nell’ultimo mese, in una stazione, Pian Munè, vicino a casa dove spesso vado ad allenarmi. Li ringrazio per il supporto logistico e per l’assistenza morale, che era fondamentale, partendo alle 10 di sera di sabato e finendo alle 3 del pomeriggio di domenica. Abbiamo trovato nebbia e freddo nella nottata, per fortuna dal primo mattino il cielo si è rasserenato e abbiamo finito in bellezza. Con Massimo Vanzetti ci siamo conosciuti da poco, e ci siamo supportati a vicenda in questa piccola “follia”. Ci tengo a elogiare la stazione di Pian Munè, che ha preso la strada degli sport outdoor anni fa’, anche con gli impianti aperti e quindi in questa triste stagione con gli impianti chiusi per via del virus, è comunque meta di un turismo sportivo, in salute e aria aperta. Grazie a tutti per il supporto che abbiamo ricevuto.”

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti