Seconda edizione del raduno del Thabor - Bardonecchia (TO)

Di GIANCARLO COSTA ,

Monte_Thabor_nella_bufera_(foto_camtocamp.org).jpg
Monte_Thabor_nella_bufera_(foto_camtocamp.org).jpg

Siamo appena rientrati dalla Valle Stretta. Due giorni passati in mezzo alla perturbazione. A dire il vero non troppo cattiva come la facevano le previsioni meteo. Nuvole basse intorno ai 2000 metri, da ieri pomeriggio nevicata poco fitta ma continua.

Nonostante le premesse non fossero delle migliori siamo ugualmente partiti alle 15 di sabato da Pian del Colle. In serata, dopo cena al rifugio, abbiamo organizzato una bella presentazione dei progetti di sostegno ad alcune scuole himalayane curato dall'Associazione internazionale "Travel for Others Onlus" della quale fanno parte un paio di componenti del team di Freeride Experience.

La presentazione è andata molto bene, ha coinvolto anche i numerosi francesi presenti al Rifugio Re Magi. Il merito è in buona parte di Chiara Nervo, gestore del rifugio, che ha voluto e stimolato questo incontro. Cogliamo l'occasione per ringraziarla "ufficialmente" !

A proposito dei francesi in rifugio ieri sera è giusto ricordare che un gruppo arrivava da Modane. Fra loro i principali artefici di un'organizzazione della Maurienne che si occupa di promuovere il territorio e di organizzare eventi sportivi, in particolare in ambito scialpinistico: un circuito di gare notturne e la "Traverseé des Rois Mages", competizione di scialpinismo che collega la stazione francese di Valfrejus con il Rifugio Re Magi in Valle Stretta. L'ideatore e maggior artefice è il simpatico René Perri, un italiano che da sempre vive a Modane, molto appassionato di montagna ed infaticabile organizzatore di eventi sportivi.

René ci sta stimolando a fare progetti insieme, di carattere transfrontaliero. Idee che ci piacciono moltissimo. Il dialogo fra Bardonecchia e Modane, fra Italia e Francia, è uno stupendo obiettivo.

Specie quando di mezzo c'è la montagna, che mai più che in questi casi unisce i popoli e li mette in contatto.

René, sua moglie, Philippe e gli altri amici sono stati fantastici nel prendere parte alla seconda edizione del Raduno del Thabor. L'hanno fatto con lo spirito giusto, con grande amicizia, rispetto e gioia dell'incontro.

Ringraziamo anche loro di cuore!

Purtroppo a causa del brutto tempo e forse anche di qualche pigrizia di troppo abbiamo perso per strada un bel po' di iscritti. Non si sono presentati, hanno dato forfait fra venerdì e sabato. Peccato sia per il raduno ma anche per loro perché alla fine oggi, nonostante le condizioni poco favorevoli abbiamo raggiunto la cima del Thabor (!), vivendo una bellissima giornata di montagna e di sci. Poca visibilità e nevicata, ma un passo alla volta cima raggiunta! A dimostrazione che le previsioni meteo valgono relativamente, quello che conta è valutare il cammino facendolo, è desiderare e al tempo stesso rispettare la montagna, senza rinunciare a tavolino alla possibilità di viverla solo perché le condizioni non sono quelle sperate. Oggi ancor più dell'anno scorso il ricordo dell'impresa di Kind al Thabor nel 1901 era presente.

Un'atmosfera ovattata, nebbia, una vaga sensazione di esplorazione pioneristica. Giungere in cima al Thabor battendo traccia, per primi, tutti gli altri gruppi dietro... Si, Kind era presente.

Ringraziamo chi ha partecipato, anche coloro che hanno un po' sofferto per arrivare in cima e soprattutto scendere.... Ma hanno tenuto duro!

Questo conta...

Speriamo con la stessa tenacia di riuscire a recuperare la Crono del Thabor prima della fine della stagione...Vi terremo informati

L'organizzazione di Freeride Experience

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti