Sciando sul fuoco: scialpinismo e freeride sull’Etna

Di GIANCARLO COSTA ,

Scialpinismo e freeride sull'Etna (foto Marco Tomasello)
Scialpinismo e freeride sull'Etna (foto Marco Tomasello)

L'Etna è sempre stato teatro di miti e leggende: Omero nell'Odissea ne parla come la fucina di Efesto, il gigante ciclope il cui occhio al centro della fronte simboleggiava forse il tremendo cratere del vulcano. L'Etna con i suoi 3340 metri, è il vulcano attivo più alto d'Europa, dal paesaggio arido e lunare in estate e ricoperto da copiose nevicate in inverno. Le ruvide colate laviche diventano un paradiso per gli scialpinisti e freerider: sciare sull'Etna è un esperienza indescrivibile, dall'orlo dei crateri attivi per sentire il "respiro" del Vulcano, fino ai boschi di betulle, passando per pendii dove il bianco della neve si mescola con il nero della lava e il giallo dello zolfo. I panorami offrono ampie vedute sul Mare Mediterraneo e lo sguardo spazia dalla vicina costa della Calabria all'arcipelago delle Isole Eolie. Si vivrà un'esperienza sugli sci circondati dal mare e da paesaggi lunari.

Accoglienti Bed and Breakfast e Rifugi, saranno i "campi base" per le escursioni sui diversi versanti del Vulcano. Le esperte Guide locali e gli abitanti dei "paesi Etnei", condivideranno le loro conoscenze, l'ottima cucina e il famoso vino dell'Etna. Un'avventura scialpinistica da vivere almeno una volta nella vita. Catania, la città di lava, guarderà dal basso e offrirà, durante il giorno di riposo, le sue bellezze architettoniche e folcloristiche, uniche in Italia.

Punti Forti:

Sciare sul Vulcano attivo più alto d'Europa, tra paesaggi lunari e mar Mediterraneo

- L'ottima qualità della neve e l'affiancamento di esperte Guide Vulcanologiche locali

- L'accoglienza dei "Paesi Etnei" e i loro sapori e Catania, la città di lava...

Questo il programma giornaliero

Giorno 1: Arrivo in Sicilia

Arrivo all' Aeroporto di Catania. Benvenuto e trasporto privato per Ragalna (1h), uno dei "Paese Etnei", i villaggi che sorgono ai piedi del grande Vulcano. Visita del centro storico di Ragalna, piccolo e tranquillo villaggio circondato dai boschi sul versante occidentale dell'Etna. Il luogo ideale dove rilassarsi al termine delle nostre giornate sulla neve. Cena presso ristorante tipico e pernottamento in B&B a Ragalna

Giorno 2: Freeride Etna Sud, Canaloni degli svizzeri e Montagnola (+200 – 1500, 5 h, MS)

Transfer privato al versante Sud dell'Etna (20 min.). La giornata sarà dedicata al Freeride, tra gli ampi canaloni dello spettacolare versante Sud del Vulcano. Grazie agli impianti di risalita e brevi risalite con le pelli, si lasceranno tracce sulla neve immacolata lungo il mitico "Canalone degli Svizzeri" e della "Montagnola". I fumanti i crateri sommitali guardano dall'alto e la costa di Catania appare in tutta la sua lunghezza. Giornata di riscaldamento per le gambe e valutazione del livello del gruppo. Transfer privato per Ragalna (20 min.). Cena presso ristorante tipico e pernottamento in B&B a Ragalna

Giorno 3: La Valle del Bove, la grande caldera (+500 – 1200, 4 h, BS)

Transfer privato al versante Sud dell'Etna (20 min.) Risalita con la funivia e discesa in Valle del Bove, un ampio anfiteatro vulcanico che offre una molteplicità di canalini con pendenze intorno ai 30° attorniati da vecchie e recenti colate laviche. Uno tra i più affascinanti ambienti naturali al mondo dove sciare. Indelebile nella memoria di ogni sciatore! Nel primo pomeriggio transfer privato per Aci Trezza (50 min.) e visita con la barca dei pescatori della riserva marina dell'Isola Lachea, il punto geologico dove l'Etna è nato. Dal vulcano al Mediterraneo! Cena a base di pesce ad Aci Trezza. Transfer privato per Ragalna (50 min.) Pernottamento in B&B a Ragalna.

Giorno 4: Torre del Filosofo e Monte Palestra: il versante Ovest del Vulcano (+400 – 1100, 4 h, MS)

Transfer privato al Rifugio Sapienza (20 min.) e funivia per l'inizio dell'escursione. Risalita su dolci pendii fino alla formazione vulcanica di Torre del Filosofo, a quota 2900 mt. Il nome di questa formazione si basa su una leggenda secondo la quale il Filosofo greco Empedocle, aveva il desiderio di diventare tutt'uno con la natura, e riuscendo ad arrivare sulla sommità dell'Etna venne inghiottito da un cratere presente in quella zona circa 2000 anni fa. La discesa avverrà lungo il versante ovest dell'Etna tra antiche colate fino alla radura di Monte Palestra. Transfer privato per Ragalna (35 min.). Cena presso ristorante tipico e pernottamento in B&B a Ragalna.

Giorno 5: giornata libera. Catania, la città di lava

Giornata libera per riposare le gambe prima della grande traversata e la vetta del Vulcano, previste per il giorno successivo. E' vivamente consigliata la visita libera della città di Catania: dal folcloristico mercato mattutino del pesce, alle splendide architetture barocche del Duomo e le testimonianze di passaggi antichi racchiusi nel Teatro Greco e nel Teatro Romano. Assaporare la pasticceria siciliana lungo l'elegante Via Etnea o nei giardini di Villa Bellini, è un'esperienza siciliana al 100%. Cena libera. pernottamento in B&B a Ragalna Pasti (B)

Giorno 6: Traversata dell'Etna: sulla cima del Vulcano (+800 – 1500, 6 h, BS)

Transfer privato al versante Sud dell'Etna (20 min.) e funivia fino a quota 2500m. Salita fino agli spettacolari crateri sommitali (se le condizioni del vulcano lo permettono) del vulcano più alto d'Europa, dove, affacciandosi sull'orlo dei crateri, si potrà ammirare ed ascoltare la turbolenta attività pulsante del vulcano! Dalla cima la vista spazia dalle Isole Eolie fino al Golfo di Siracusa. Discesa spettacolare nei canaloni dei Quarantore e arrivo nella stazione sciistica di Etna Nord a Piano Provenzana. Transfer privato per il Rifugio Citelli (15 min.) Cena e pernottamento nell'accogliente Rifugio nel bosco di betulle.

Giorno 7: Il versante Nord del Vulcano: Punta Lucia e Pizzi Deneri (+1500 – 2000, 7 h, BS)

Transfer privato per il versante Nord dell'Etna (20 min.) Breve risalita con gli impianti fino a quota 2400m per poi salire fino a quota 3000mt. Da qui la magnifica discesa fino a Punta Lucia (1900mt), una delle discese più entusiasmanti della settimana. L'ambiente è reso selvaggio dalle antiche colate laviche e dalla presenza dei maestosi esemplari dell'endemico "Pino Ragabo". Risaliremo con le pelli dal versante Ovest per poi sciare dagli spettacolari Pizzi Deneri(2800mt) fino al bosco di betulle che circonda il nostro Rifugio. Cena e pernottamento in rifugio.

Giorno 8: Partenza

Dopo la prima colazione, transfer privato per l'aeroporto di Catania (1h10 min.) e fine dei servizi.

Partenze 2016

13/02/2016-20/02/2016

27/02/2016-05/03/2016

06/03/2016-13/03/2016

Fonte Mandala Tour – www.mandalatour.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti