Scialpinismo - Trofeo Alta Val Tanaro - Garessio

Di GIANCARLO COSTA ,

Fulvio-Fazio-sulla-cresta-del Monte Grosso (Foto Silvano Odasso)
Fulvio-Fazio-sulla-cresta-del Monte Grosso (Foto Silvano Odasso)

In quale altro posto delle Alpi mentre si corre una gara di scialpinismo, alzando la testa e girando gli occhi per guardarsi intorno, per rilassarsi mentre si è sotto sforzo, il panorama ci offre una nave che naviga placida nel Mar Ligure? Siamo di nuovo a Garessio, per la 10° edizione del Trofeo Alta Val Tanaro, prima prova della Coppa Regione Piemonte di Scialpinismo, a pochi mesi dal campionato italiano disputatosi il giorno di Pasquetta 2008. Questa volta la gara è individuale anziché a coppie e il percorso è cambiato.

Niente Antoroto che è la montagna più conosciuta della zona con creste e canali di una certa importanza, perché in una stagione ricca di neve come questa, è piovuto fino a 2000 metri pochi giorni fa', con l'aggiunta di una bella tormenta di vento e neve proprio ieri, che davano un'immagine molto patagonica di quest'angolo di Piemonte ai confini della Liguria. Neve durissima, verglass in molti passaggi, quindi gli organizzatori, guidati dalle valide guide locali Matteo Canova e Silvano Odasso, optavano per un tracciato più prudente. Per la tecnica classica 3 salite e altrettante discese, 1500 metri di dislivello e la cresta del Monte Grosso. Ancora più ridotto il tracciato della tecnica libera, circa 900 metri con 2 salite e 2 discese, con giro di boa sul monte Berlino. Per tutti gli 80 concorrenti partenza dal Colle Casotto.

Nonostante questi problemi, battaglia tra i concorrenti delle varie categorie.

La Tecnica Classica è stata vinta da un fortissimo Alain Seletto, che sta inanellando un successo dietro l'altro anche in questa stagione, per nulla intimorito dal ghiaccio delle discese, memore forse del suo passato di discesista. Per l'atleta di Cervinia vittoria in 1:40'03", mentre al secondo posto si piazza l'idolo di casa, Fulvio Fazio in 1:41'39", autore di una gran gara nonostante un piccolo infortunio il giorno prima mentre preparava il percorso. Completa il podio Jean Pellissier in 1:43'49", che con questa gara rientra nello scialpinismo agonistico, dopo il tentativo di record al Mckinley del maggio scorso. Per lui inizia la lunga preparazione per il Trofeo Mezzalama, la gara di casa, vinta nel 2007. Seguono altri validi atleti, come Andrea Peron (4° 1:47'09"), Andrea Basolo (5° 1:47'56"), Diego Mamino (6° 1:49'42"), Giuseppe Facchini (7° 1:53'31"), Carlalberto Cimenti (8° 1:54'03"), Germano Bernardi (9° 1:57'52") e Marcello Dutto (10° 1:58'16").

Tra le ragazze lotta serrata tra le prime 2, con la vittoria di Sonia Balbis in 2:23'27" su Raffaella Gianotti in 2:24'25", terza Maria Orlando in 2:26'40".

La Tecnica Libera (che si corre con gli sci da fondo o lo snowboard) è stata vinta da Dario Farina in 48'16", su  Luigi Trentaz (2° 49'14"), Giulio Baudino (3° 49'23"), Giancarlo Costa (4° 54'51"), Sandro Michelis (5° 57'53"), Agatino Raineri (6° 1:00'16") e Giorgio Gontero (7° 1:01'58"). Tra le ragazze vittoria per Giorgia Ghigo in 1:10'26".

In allegato le classifiche complete

A breve saranno online tutte le foto e il filmato dell'evento. 

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti