Scialpinismo: la Grande Course nomina il direttivo con Adriano Favre Presidente

Di GIANCARLO COSTA ,

Direttivo Grande Course
Direttivo Grande Course

Si è costituita a Ovronnaz, nel canton Vallese, in Svizzera, l'associazione La Grande Course che, subito dopo aver determinato la composizione del direttivo, ha nominato il proprio Presidente: Adriano Favre, il direttore tecnico del Trofeo Mezzalama. "Una nomina giusta e di peso - hanno riconosciuto tutti i membri del neoeletto consiglio - giacché il 2011 sarà l´anno della `maratona bianca´ e le tappe italiane sono 3 su cinque. La presidenza pertanto non poteva che essere italiana". E´ l´atto di nascita ufficiale del campionato di scialpinismo più importante del mondo che riunisce le 5 regine dello ski alp internazionale. "Siamo molto felici - ha dichiarato Favre - perché questo progetto non potrà che far crescere questo magnifico sport". Lunedì 10 gennaio ad Aosta (inizio ore 11), nella saletta del Palazzo Regionale di Piazza Deffeyes n°1, la conferenza stampa alla presenza dell´Assessore al Turismo, Sport, Commercio e Trasporti della Regione Valle d´Aosta Aurelio Marguerettaz.

Il calendario della prima edizione de La Grande Course 2011-2012:

Pierra Menta (Areches - Beaufort, France) 17-20/03/2011

Adamello ski-raid (Ponte di Legno - Tonale, Italy) 03/04/2011

Trofeo Mezzalama (Breuil Cervinia - Gressoney, Italy) 30/04/2011 (01/05 in caso di maltempo)

Pierra Menta (Areches, Francia) 15-18/03/2012

Tour du Rutor (Arvier, Italia) 30/03 - 01/04/2012

Patrouille des Glaciers (Verbier, Svizzera) 25-28/04/2012

Per info: press@grandecourse.com www.grandecourse.com

Nella nomina di Adriano Favre non c’è solo il riconoscimento al suo carisma di organizzatore e uomo di montagna, ma anche un’investitura per una gara come il Trofeo Mezzalama, che dalla sua rinascita nel 1997, voluta fortemente da Adriano, è la gara trainante di tutto il movimento sci alpinistico italiano. La parola Mezzalama è l’unica riconosciuta dalla massa di pubblico che segue distrattamente le cose di montagna, ed identifica lo scialpinismo non solo come una cosa pericolosa causa valanghe, ma come l’avventura sui 4000 delle Alpi, cioè senza dover andare dall’altra parte del mondo . In fondo dire Mezzalama ai non addetti ai lavori, è come dire Wimbledon per il tennis, o Parigi-Roubex nel ciclismo. Un traino per tutto il movimento, dove l’unione fa la forza, sia a livello nazionale (con Tour du Rutor e Adamello ski-raid) sia con le grandi classiche della Svizzera (Patrouille des Glaciers) e della Francia (Pierra-Menta). La Grande Course, insomma la storia dello scialpinismo agonistico.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti