Scialpinismo Coppa del Mondo a Pelvoux (FRA): vittorie spagnole per Kilian Jornet Burgada e Mireia Miro Varela, bene gli azzurri

Di GIANCARLO COSTA ,

La-nazionale-italiana-di-scialpinismo-a-Pelvoux-(foto-areaphoto.it).jpg
La-nazionale-italiana-di-scialpinismo-a-Pelvoux-(foto-areaphoto.it).jpg

Buona la prestazione degli azzurri alla prima prova di Coppa del Mondo di scialpinismo sulle nevi (bagnate) di Pelvoux in Francia. Oltre ai successi nelle categorie giovanili, tra i grandi Denis Trento non riesce a salire sul terzo gradino del podio per poche decine di secondi. In quinta e sesta posizione ci sono altri due azzurri, Dennis Brunod e Matteo Eydallin. Michele Boscacci e Robert Antonioli sono rispettivamente nono e decimo. Tra le donne, Corinne Clos è sesta tra le senior, mentre nella categoria espoir Martina Valmassoi è terza.

Nella giornata di sabato si è disputato il prologo, una gara sprint che regalava gli abbuoni per la gara più impegnativa del giorno seguente. La gara di Pelvoux è partita sotto una pioggia battente, in quota nevicava, e la visibilità era ridotta al minimo, ma per fortuna le temperature non erano bassissime. Sin dalle prime battute di gara lo spagnolo Kilian Jornet Burgada prende il largo inseguito da una decina di atleti tra i quali c´è il nostro Denis Trento che lo segue a vista. Il gruppetto è formato da Buffet, Blanc, Boscacci e Eydallin, subito dietro Dennis Brunod e Manfred Reichegger.

Nella prima discesa, molto ripida e tecnica, il francesce Bon Mardion si riporta sulle code dello spagnolo. La gara prosegue regolare con la cavalcata di Kilian Jornet Burgada verso il traguardo di Pelvoux. Lo skyrunner decide di portare a casa i primi punti di Coppa del Mondo all´inizio dell´ultima discesa, aumenta il ritmo in modo progressivo guadagnando secondi preziosi che riesce a portare sino al traguardo. Burgada chiude la sua prova in 1.19.12, secondo si classifica Bon Mardion, mentre terzo è lo svizzero Anthamatten.

Nella gara femminile Mireia Miro Varela tiene saldamente il comando su Laetitia Roux che non riesce a colmare il divario nemmeno sciando perfettamente in discesa. La spagnola sale sul gradino più alto del podio con il tempo di 1.15.28, la Roux è seconda con poco più di due minuti di ritardo. Completa il podio la svizzera Nathalie Etzensperger. Purtroppo la nostra Francesca Martinelli si ritira lungo la prima salita, ma c´è da segnalare la buona prestazione della valdostana Corinne Clos. Martina Valmassoi, anche se perde uno sci in partenza, è terza nella categoria Espoir.

I tecnici azzurri sono soddisfatti, nel settore senior c´è stata la conferma di come in ragazzi possano essere sempre nelle prime posizioni e lottare per la vittoria finale, anche se lo spagnolo sembra avere un´altra marcia. Da segnalare che nei primi dieci posti ci sono cinque italiani. I giovani di Invernizzi continuano a portare successi e piazzamenti di tutto rispetto. Alessandra Cazzanelli e Gianluca Vanzetta vincono nelle categorie Junior e Cadetti. Il trentino Federico Nicolini è secondo. Tutti gli azzurri hanno corso ricordando Simona Senoner.

Sicuramente ora c´è da lavorare sul settore femminile.

Il prossimo appuntamento per gli azzurri è in programma il 22 e 23 gennaio a Gavarnie per la seconda prova di Coppa del Mondo.

Senior M

1. Kilian Jornet Burgada (ESP) 1.19.12; 2. Bon Mardion (FRA) 1.20.09; 3. Martin Anthamatten (SUI) 1.20.26; 4. Denis Trento (ITA) 1.21.04; 5. Dennis Brunod (ITA) 1.21.11; 6. Matteo Eydallin (ITA) 1.21.15.

Senior F

1. Mireia Miro Verela (ESP) 1.15.28; 2. Laetitia Roux (FRA) 1.17.36, 3. Nathalie Etzensperger (SUI) 1.25.24; 4. Gabrielle Magnenat (SUI) 1.26.59; 5. Marie Troillet (SUI) 1.31.42; 6. Corinne Clos. (ITA) 1.33.41

Cadetti F

1. Louise Borgnet, (FRA) 1.17.34; 2. Katharina Stoger (GER) 1.30.05; 3. Laura Balet (SPA) 1.31.16.

Cadetti M

1. Gianluca Vanzetta (ITA) 1.04.45; 2. Federico Nicolini (ITA) 1.04.49; 3. Alex Domenech (ESP) 1.06.36.

Junior F

1. Alessandra Cazzanelli (ITA) 1.12.18; 2. Jennifer Fiechter (SUI) 1.12.19; Axelle Mollaret (FRA) 1.16.34.

Junior M

1. Anton Palzer (GER) 1.16.34; 2. Philipp Reiter (GER) 1.18.11; 3. Iwan Arnold (SUI) 1.20.46.

Fonte press.areaphoto.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti