Sci di fondo: Giorgio Di Centa guarda alla quinta Olimpiade e ai vent'anni di Coppa del Mondo

Di GIANCARLO COSTA ,

Giorgio Di Centa
Giorgio Di Centa

Giorgio Di Centa affronta con l'umiltà dei campioni la stagione che potrebbe portarlo alla quinta Olimpiade Invernale della carriera. Il campione di Treppo Carnico, che tra cinque giorni compirà 41 anni e a dicembre festeggerà le venti stagioni in Coppa del mondo, ha sofferto durante l'estate per una ernia del disco che ne ha ritardato la preparazione. "Mi è uscita facendo velocità con gli skiroll - spiega il campione olimpico di Torino 2006 -. Sono rimasto completamente fermo per una decina di giorni, poi siamo passati ad allenamenti mirati con esercizi specifici per la schiena. Adesso la situazione è migliorata, nelle prossime settimane integreremo gradualmente lavori specifici, sperando di arrivare in condizione accettabile per l'esordio in Coppa del mondo di fine novembre a Kuusamo. Sarò in ritardo di preparazione ma gli obiettivi sono il Tour de Ski e l'Olimpiade".

E proprio l'appuntamento a cinque cerchi rappresenterà il culmine dell'annata, con Giorgio che ha fissato le sue priorità nelle gare dove potrebbe essere protagonista. "Innanzitutto mi dovrò guadagnare la qualificazione- spiega -. Se dovessi scegliere dove giocare le mie carte migliori, metterei in ordine staffetta, 50 chilometri e 15+15 chilometri. Quando l'età avanza si lotta contro avversari diversi, è dura essere al massimo delle forze ma dall'altra parte c'è esperienza e conoscenza dei propri mezzi per colmare il gap. Arrivati a fine stagione faremo i conti, vorrei ridurre l'attività internazionale e dedicarmi alle lunghe distanze per non staccare completamente la spina".

Fonte fisi.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti