Sci fondo Coppa del Mondo Nove Mesto (CZE): nella staffetta maschile 4x10 km Italia quarta e sesta. Vittorie norvegesi sia al maschile che al femminile.

Di GIANCARLO COSTA ,

L'ultimo cambio della staffetta di Nove Mesto, con Petter Northug in evidenza (foto fiscrosscountry.com)
L'ultimo cambio della staffetta di Nove Mesto, con Petter Northug in evidenza (foto fiscrosscountry.com)

Staffetta al cardiopalma sulle nevi di Nove Mesto, con due team azzurri al maschile sempre a combattere per un possibile podio che purtroppo non arriva. L'Italia è quarta e sesta nel giorno in cui Petter Northug porta la vittoria alla Norvegia, battendo Russia e Svezia allo sprint finale. Italia I di Pasini, Checchi, Clara e Moriggl è quarta al fotofinish, sulle punte della Germania che è quinta mentre Italia II di Noeckler, Di Centa, Piller e Hofer è sesta.

Ma l'Italia è stata protagonista con entrambe le formazioni, in particolare con Roland Clara che nella prima frazione skating provava un affondo che frastagliava il gruppone e lasciava solo le squadre migliori a combattere per i primi posti. Forse persino esagerato il forcing di Thomas Moriggl nell'ultimo turno di gara. L'azzurro di Slingia andava letteralmente via tirandosi alle spalle solo il tedesco Tim Tscharnke, ma troppo presto. Poi il gruppo rientrava e si arrivava allo sprint finale che ancora una volta ha incoronato Petter Northug, mai in evidenza durante il percorso, davanti a Maxim Vylegzhanin e Marcus Hellner.

Doppietta norvegese invece nella gara femminile con Norvegia I a vincere davanti alla Finlandia e a Norvegia II. L'Italia di Cavallar, De Martin, Rupil e Brocard è 11/a.

"Abbiamo provato a fare quello che potevamo - ha detto il dt Silvio Fauner -, abbiamo attaccato in terza frazione con Clara e in quarta con Moriggl. Non avevamo altra scelta perché gli altri sono più veloci di noi allo sprint e lo hanno dimostrato. Non c'è nemmeno stata collaborazione, ci hanno lasciato davanti a tirare perché il gioco degli altri è arrivare allo sprint finale. Noi abbiamo il solo Hofer che ha una buona velocità, ma oggi gli è mancato qualcosina. Sono soddisfatto per il comportamento complessivo di tutti gli atleti, però ancora una volta facciamo belle gare senza risultati importanti. Ci proveremo alle prossime".

Ordine d'arrivo staffetta maschile Nove Mesto (Cze):

1 NORVEGIA I NOR 1:40:16.8

ROENNING Eldar 25:53.1

DYRHAUG Niklas 26:05.9

SUNDBY Martin Johnsrud 23:57.6

NORTHUG Petter jr. 24:20.2

2 RUSSIA I RUS 1:40:17.4

JAPAROV Dmitriy 26:05.9

VOLZHENTSEV Stanislav 25:42.6

GLAVATSKIKH Konstantin 24:11.0

VYLEGZHANIN Maxim 24:17.9

3 SVEZIA SWE 1:40:19.0

RICKARDSSON Daniel 26:02.2

OLSSON Johan 25:45.5

SOEDERGREN Anders 24:15.9

HELLNER Marcus 24:15.4

4 ITALIA I ITA 1:40:19.9

PASINI Fabio 26:03.0

CHECCHI Valerio 26:00.6

CLARA Roland 23:53.9

MORIGGL Thomas 24:22.4

5 GERMANIA I GER 1:40:20.0

FILBRICH Jens 26:03.5

DOTZLER Hannes 25:44.6

ANGERER Tobias 24:08.9

TSCHARNKE Tim 24:23.0

6 ITALIA II ITA 1:40:22.8

NOECKLER Dietmar 26:06.7

DI CENTA Giorgio 25:42.9

PILLER COTTRER Pietro 24:20.9

HOFER David 24:12.3

Ordine d'arrivo staffetta femminile Nove Mesto (Cze):

1 NORVEGIA I NOR 54:51.4

SKOFTERUD Vibeke W 14:15.1

JOHAUG Therese 14:29.9

JACOBSEN Astrid Uhrenholdt 13:05.0

BJOERGEN Marit 13:01.4

2 FINLANDIA FIN 55:24.0

SARASOJA-LILJA Riikka 14:47.5

SAARINEN Aino- Kaisa 14:29.8

ROPONEN Riitta-Liisa 13:06.8

LAHTEENMAKI Krista 12:59.9

3 NORVEGIA II NOR 55:24.0

WENG Heidi 14:15.3

HAGA Ragnhild 15:14.6

KRISTOFFERSEN Marthe 12:53.8

OESTBERG Ingvild Flugstad 13:00.3

11 ITALIA ITA 58:15.9

CAVALLAR Veronica 15:20.5

DE MARTIN TOPRANIN Virginia 15:11.5

RUPIL Silvia 14:16.3

BROCARD Elisa 13:27.6

Fonte fisi.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti