Sci Fondo CdM Lathi (FIN): Dietmar Noeckler 6º miglior azzurro nelle gare vinte da Petter Northug (NOR) e Justyna Kowalczyk (POL)

Di GIANCARLO COSTA ,

Petter Northug vincitore della 15 km Lathi
Petter Northug vincitore della 15 km Lathi

Petter Northug non si accontenta delle medaglie di Val di Fiemme ma ha tutta l'intenzione di provare a mettere le mani sulla Coppa del mondo che sino a domenica sembrava essere ad appannaggio dello svizzero Dario Cologna. La 15 km a tecnica classica di Lahti segna la svolta in questo incandescente finale di stagione. Northug vince di forza con 31"7 di vantaggio su Alexey Poltoranin e 35"1 su Martin Sundby e approfitta dell'assenza di Cologna per accorciare la distanza in Coppa, all'inizio dell'ultima settimana di gare. Ora Cologna ha 1173 punti, contro i 1066 di Legkov e i 1050 di Northug.

Ma la giornata di Lahti conferma che il talento emergente per l'Italia, soprattutto nelle gare in classico, si chiama Dietmar Noeckler, autore della miglior gara della carriera che lo consacra al sesto posto finale con un ritardo contenuto in 54"3 da SuperNorthug  e lo dimostra capace di concludere in crescendo di condizione e di velocità, recuperando posizioni sui mostri sacri della disciplina, leggi Legkov, Richardsson e Halfvarsson. Una prova maiuscola quella del 24enne poliziotto di Brunico che permette di aggiungere un nuovo talento alla rappresentativa del fondo azzurro in vista della stagione olimpica.

Più attardati gli altri azzurri al via: Roland Clara è 29/o, Fabio Pasini 38/o, David Hofer 46/o e Federico Pellegrino 56/o.

Ordine d'arrivo 15 km C Lahti (Fin):

1. Petter Northug NOR 34'35"6

2. Alexey Poltoranin KAZ +31"7

3. Martin Sundby NOR +35"1

4. Lukas Bauer CZE +43"0

5. Tobias Angerer GER +51"1

6. Dietmar Noeckler ITA +54"3

7. Daniel Richardsson SWE +59"3

8. Alexander Legkov RUS +1'02"3

9. Alexander Bessmertnyhk RUS +1'07"5

10. Calle Halfvarsson SWE +1'10"8

29. Roland Clara ITA +1'51"8

38. Fabio Pasini ITA +2'08"5

46. David Hofer ITA +2'17"3

56. Federico Pellegrino ITA +2'51"3

Nella gara femminile Justyna Kowalczyk consolida la prima posizione della classifica generale di Coppa del mondo di fondo vincendo a mani basse la 10 chilometri a tecnica classica di Lahti. La polacca al successo numero nove della stagione, ha preceduto di 23" la norvegese Marit Bjorgen, ora staccata di 581 punti (1678 contro 1097) nella classifica generale quando mancano sei gare alla fine della stagione. Completa il podio di giornata l'altra norvegese Heidi Weng a 25". Una sola azzurra al via, Virginia De Martin Topranin, che ha chiuso in ventiduesima posizione a quasi 2' dalla vincitrice ed ora è 40sima in classifica generale. 

Ordine d'arrivo 10 km TC femminile Lahti (Fin):

1 KOWALCZYK Justyna  1983  POL   25:38.9

 2 BJOERGEN Marit  1980  NOR   26:02.0

 3 WENG Heidi  1991  NOR   26:04.4

 4 JOHAUG Therese  1988  NOR   26:07.1

 5 NISKANEN Kerttu  1988  FIN   26:34.1

 6 LAHTEENMAKI Krista  1990  FIN   26:40.1 

 7 KALLA Charlotte  1987  SWE   26:46.9  

 8 SAARINEN Aino- Kaisa  1979  FIN   26:47.1 

 9 JACOBSEN Astrid Uhrenholdt  1987  NOR   26:48.2 

 10 KUZIUKOVA Olga  1985  RUS   26:59.4

 11 FESSEL Nicole  1983  GER   27:02.9

 12 KYLLOENEN Anne  1987  FIN   27:11.7

 13 IVANOVA Julia  1985  RUS   27:13.4 

 14 GUSCHINA Mariya  1989  RUS   27:13.9

 15 IKSANOVA Alija  1984  RUS   27:16.7 

 16 WIKEN Emma  1989  SWE   27:17.5 

 17 ISHIDA Masako  1980  JPN   27:21.9 

 18 BJORNSEN Sadie  1989  USA   27:22.3

 19 SARASOJA-LILJA Riikka  1982  FIN   27:27.2  

 20 HERRMANN Denise  1988  GER   27:27.8 

 21 ZELLER Katrin  1979  GER   27:30.1  

 22 DE MARTIN TOPRANIN Virginia  1987  ITA   27:35.2

 23 SMUTNA Katerina  1983  AUT   27:36.3  

 24 AHERVO Laura  1984  FIN   27:36.4 

 25 PROCHAZKOVA Alena  1984  SVK   27:36.6 

 26 BLECKUR Sofia  1984  SWE   27:43.3  64.67

 27 GJEITNES Kari Vikhagen  1985  NOR   27:45.6  

 28 RANDALL Kikkan  1982  USA   27:48.9 

 28 STEPHEN Elizabeth  1987  USA   27:48.9 

 30 STAVER Tuva Toftdahl  1990  NOR   27:51.1

Fonte fisi.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti