Sci di fondo: oro al russo Bolshunov nella 50km, ritirato il norvegese Klaebo, Salvadori 18mo

Di GIANCARLO COSTA ,

Alexander Bolshunov (foto Russian Embassy in Amman)
Alexander Bolshunov (foto Russian Embassy in Amman)

Era il giorno della 50 km dello sci di fondo ai Giochi Olimpici di Pechino, la maratona sulla neve, una delle gare simbolo del programma olimpico invernale. Purtroppo le condizioni climatiche terribili hanno costretto a posticipare la gara di un’ora e accorciarla di oltre 20 km. Due i favoriti sulla carta: il russo Alexander Bolshunov e il norvegese Johannes Hoesflot Klaebo, con destino opposti. Bolshunov conquista l’oro, il terzo della sua Olimpiade dopo lo skiathlon e la staffetta, mentre Klaebo, dominatore delle Sprint (Individuale e Team Sprint) si è ritirato. Domina la Russia (anzi il ROC Comitato Olimpico Russo) con 4 atleti nei primi 6; con oro a Bolshunov in 1h11’32”, argento al russo Yakimushkin, bronzo al norvegese Krueger, quindi completano la top ten nell’ordine Maltsev (ROC), Roethe (NOR), Spitsov (ROC), Parisse (FRA), Patterson (USA), Poromaa (SVE) e Manificat (FRA).

Due gli azzurri in gara purtroppo fuori dai giochi quasi subito: Giandomenico Salvadori 18° in 1h14’48” e Paolo Ventura 32° in 1h16’05”.

  • Snowboarder, corridore di montagna, autore per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it e bici.news. In passato collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999, collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000. Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD e MONTAGNARD FREE PRESS dal 2002 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT nel 2006. Collaboratore della rivista ALP dal 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti