Sci di fondo: consigli per iniziare

Di GIANCARLO COSTA ,

Il-passo-pattinato-(foto-Langlauf-and-Biathlonzentrum-Osttirol-GmbH).jpg
Il-passo-pattinato-(foto-Langlauf-and-Biathlonzentrum-Osttirol-GmbH).jpg

La prima neve è arrivata e alcune piste sono già state battute, quindi s’inizia a respirare aria di sci di fondo. Il piacere della fatica si mischia con l’abilità tecnica e la velocità. Con l’introduzione del nostro collaboratore Marco Zodo, i primi consigli per iniziare con lo sci di fondo.

“Lo sci di fondo è uno sport adatto a tutte le persone , praticabile sin dalla prima volta senza grosse difficoltà. Meglio iniziare accompagnati da chi già lo pratica, così da apprezzarne sin da subito la sua bellezza.

La prima peculiarità che si nota è la possibilità di sciare in mezzo alla natura con ritmi e rumori che consentono di ammirare da vicino animali selvatici che altrimenti non si avrebbe occasione di poter incontrare.

Lo sci di fondo è diviso in due stili, il passo alternato o classico (quello che si effettua all’interno di binari battuti precedentemente da un gatto delle nevi ) e il passo pattinato (su pista libera, battuta ma senza binari).

Sostanzialmente, a chi si avvicina per la prima volta allo sci di fondo è consigliato il passo classico, più semplice da praticare per i principianti e di sicura immediata soddisfazione.

Il passo pattinato invece, richiede capacità di equilibrio sugli sci in movimento , non tipica del principiante.

I due stili si differenziano anche per le attrezzature impiegate.

ll classico prevede sci più lunghi rispetto al pattinato. Per entrambi, la lunghezza dello sci viene calcolata in base all’altezza della persona che lo utilizza.

La scarpa da classico risulta essere più bassa e morbida rispetto a quella del pattinato,  per permettere il movimento e l’inclinazione della caviglia, mentre quella del pattinato deve essere rigida, per permettere una spinta forte e decisa sullo sci.

I bastoncini dello stile classico devono arrivare all’altezza dell’ascella, mentre quelli dello stile pattinato devono arrivare all’altezza del naso.

Anche quando si pratica sci di fondo, è necessario seguire alcune regole di comportamento basilari.

  • Valutare le proprie capacità di controllo.
  • Non avere paura di intralciare il traffico con la propria velocità. Chi sta davanti ha sempre la precedenza . E’ compito di chi arriva da dietro uscire dal binario, superare e rientrare nel binario.
  • Non sostare in mezzo ai binari per chiacchierare , fotografare… basta semplicemente accostare al bordo della pista e fare tutto questo senza creare ostacolo a chi sta sciando.

Nel prossimo articolo inizieremo a trattare l’argomento in maniera più tecnica, dando consigli e suggerimenti specifici."

Marco Zodo  (Sci fondo Ivrea marcozodo@libero.itinfo@scifondoivrea.it)

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti