SBX femminile, la canadese Maelle Ricker campionessa Olimpica, Raffaella Brutto 17a

Di GIANCARLO COSTA ,

Raffaella Brutto 17a foto Mark Blinch Reuters
Raffaella Brutto 17a foto Mark Blinch Reuters

Maelle Ricker porta la bandiera canadese sul gradino alto del podio nello snowboardcross femminile vincendo la finale di Cypress Mountain. La padrona di casa ha dominato la finale davanti alla francese Deborah Anthonioz e alla svizzera Olivia Nobs. Quarto posto per la norvegese Helen Olafsen, mentre la statunitense Lindsey Jacobellis ha fallito ancora una volta l'appuntamento con la medaglia così come a Torino 2006 (quando ha perduto l'oro per un clamoroso errore), terminando in quinta posizione e rimanendo fuori dalla run conclusiva per un altro errore evitabile in semifinale. Una sola azzurra era presente, Raffaella Brutto, che è rimasta fuori dalle sedici qualificate per una posizione.    

Ordine d'arrivo SBX femminile Cypress Mountain (Can):

1 RICKER Maelle  1978  CAN       1000.00

2 ANTHONIOZ Deborah  1978  FRA     800.00

3 NOBS Olivia  1982  SUI       600.00

4 OLAFSEN Helene  1990  NOR       500.00

5 JACOBELLIS Lindsey  1985  USA     450.00

6 MOENNE LOCCOZ Nelly  1990  FRA     400.00

7 FRANCON Mellie  1982  SUI       360.00

8 GILLINGS Zoe  1985  GBR       320.00

17 BRUTTO Raffaella  1988  ITA       140.00

Abbiamo sentito il responsabile tecnico della nazionale di snowboard, Cesare Pisoni. Questo il suo commento dopo le prove di snowboardcross:

"Alberto Schiavon era in gran forma e motivatissimo, è stato un
vero peccato su un tracciato del genere avrebbe potuto realmente
andare a medaglia. Gli altri si sono comportati secondo le
aspettative: Stefano Pozzolini è stato bravissimo e ci ha creduto fino
alla fine, il suo passaggio del turno al fotofinish è stato
spettacolare. A livello femminile Raffaella Brutto ha confermato il
suo stato di forma, deve ancora lavorare parecchio per poter ambire a
competere con le prime per un podio."

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti