Saalbach Mountain Attack (AUT): Michele Boscacci splendido secondo dietro Kilian Jornet Burgada. Successi anche per Ivo Zulian e Urban Zemmer

Di GIANCARLO COSTA ,

La_partenza della scorsa edizioone (foto organizzazione).jpg
La_partenza della scorsa edizioone (foto organizzazione).jpg

Ormai una grande classica, anche se si corre sulle piste in notturna, la Mountain Attack di Saalbach in Austria. Reduce dalle faticose corse estive bissa il successo del 2011 il formidabile spagnolo Kilian Jornet Burgada, ma alle sue spalle brilla nella notte austriaca la luce splendente di Michele Boscacci, che non molla le code dello spagnolo fino all’ultima salita. Vittoria per Kilian sui 3000 metri di dislivello e 40 km in 2h17’14”, piazza d’onore per Michele Boscacci in 2h20’16” e l’austriaco Rene Fisher completa il podio in 2h26’41”, con papà (di Michele) Graziano Boscacci grande sesto in 2h30’37”. Sul podio femminile. alle spalle delle prime due austriache Michaela Ebi prima in 2h54’54” e Andrea Holler seconda in 3h18’05”, sale il mito delle corse di lunga distanza Annemarie Gross, che come Kilian, recupera da una corsa estiva come il Tor des Geants vinta due volte, per presentarsi competitiva in una scialpinistica di questo genere, terza in 3h21’49”.

Nella gara più corta altra vittoria italiana al maschile per Ivo Zulian in 1h54’28”, seguito sul podio da due padroni di casa Bernhard Bauer 2° in 1h55’24” e Robert Eder 3° in 1h55’33”. Ritorna protagonista nella gara femminile Mireia Mirò Varela, che vince facilmente in 2h04’33”, seguita sul podio dalla tedesca Judith Grassl seconda in 2h25’02” e dall’italiana Jennifer Senik terza in 2h28’37”.

Sui terribili muri della pista di Saalbach, gli austriaci si sono inventati anche la prova di Vertical Race, e chi poteva vincerla se non il fuoriclasse delle prove di sola salita, siano a piedi o con gli sci, l’italiano Urban Zemmer che chiaramente sbaraglia la concorrenza in 38’24”, quasi 7 minuti al 2°, l’austriaco Ingemar Wibmer in 45’10”. Chissa che non si veda agli Europei francesi di Pelvoux il grande scontro tra Kilian e Urban Zemmer..?

In allegato le classifiche complete

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti