Roland Fischnaller trionfa nella Coppa del Mondo Snowboard PGS di Carezza

Di GIANCARLO COSTA ,

Roland-Fischnaller-vs-Patrick-Bussler.jpg (foto FIS/Oliver Kraus)
Roland-Fischnaller-vs-Patrick-Bussler.jpg (foto FIS/Oliver Kraus)

Nel gigante parallelo di Carezza Roland Fischnaller conquista la quarta vittoria in carriera, la prima nella specialità. L'alpino 31enne della Val di Funes ha sbaragliato il campo in una giornata e su un tracciato che parevano perfetti per Benjamin Karl, il fortissimo austriaco, leader della classifica di Coppa del mondo. Oggi Karl ha perso la sfida con l'azzurro nell'ultima run di finale, commettendo un grosso errore dovuto alla pressione che Fischnaller ha saputo fargli sentire.

Al terzo posto si è piazzato lo sloveno Rok Flander, proprio colui che aveva battuto Fischnaller nella gara americana di Telluride, pochi giorni fa.

Impeccabile la condotta di gara di “Fisch”, agile e veloce sin dalle qualificazioni del mattino, quando aveva saputo segnare il terzo tempo, lontanissimo da Karl. Poi, nella fase finale, l'azzurro è cresciuto gradualmente: negli ottavi battendo il compagno di squadra Aaron March, terminato poi al 14/o posto e via via sconfiggendo gli avversari fino ad arrivare alla finalissima con Karl. Nella prima run, l'azzurro accusava 9 centesimi di ritardo, un inezia. Alla partenza della run finale il gap era già colmato e sul ripido della pista di Carezza, l'austriaco sbagliava l'ingresso in una porta del tracciato blu e lasciava scappare Fisch verso la vittoria finale.

Tra gli altri azzurri, buon nono Meinhard Erlacher, escluso per soli 5 centesimi da Flander.

La gara femminile è stata vinta dalla canadese Caroline Calve, davanti alla tedesca Amelie Kober e all'austriaca Marion Kreiner. 17/o posto per la migliore delle azzurre, Corinna Boccacini, ancora dolorante al ginocchio sinistro dopo l'operazione. 18/a Nadja Ochner.

L'entusiasmo in casa Italia è alle stelle dopo la splendida vittoria di Roland Fischnaller nel gigante parallelo di Carezza.

"Non mi aspettavo di vincere oggi - spiega Fischnaller - questa tracciatura era davvero perfetta per Karl, ma io mi sono sentito bene fin dal mattino e sono cresciuto di run in run. Mi sono tolto la prima bella soddisfazione battendo Flander, in semifinale: lui mi aveva eliminato a Telluride per due soli centesimi e in partenza glielo avevo detto che stavolta avrei vinto io. Poi la finale con Karl è stata bellissima, tirata fino a quando lui non ha commesso un errore che gli ha fatto perdere tempo. A quel punto ho capito di avere vinto".

"Dedico questa vittoria a me stesso - aggiunge Fischnaller - perché è il primo gigante e in una condizione così particolare di tracciatura ho fatto un mezzo miracolo. La prossima gara sarà in Austria e Karl vorrà vendicarsi, ma va bene così".

"Adesso farò un po' di fisioterapia e mi preparerò per lo slalom di domani, nel quale spero proprio di ripetere un buon risultato: lo posso fare, sono gasatissimo".

Presenti nel parterre anche la mamma Marta e la sorella Martina. "Roland è un amante dei canederli ed è un bravo ragazzo che va a letto presto. Solo da ragazzino era un po' discolo, ma adesso ha la testa a posto". "Con mio fratello ci litigavo da piccola - ha detto Martina - ora siamo grandi amici. E' un grande campione e oggi ha gareggiato con la mia carta di credito in tasca: lui l'ha ritrovata dopo che io l'avevo persa e gli ha portato fortuna".

"Roland può essere un esempio per i giovani - ha detto il Direttore Tecnico Cesare Pisoni - è un atleta a 360 gradi e oggi ne ha dato la dimostrazione. E' un'emozione grandissima vincere sulle nevi di casa e sono sicuro che questi due giorni di gare ci riserveranno altre sorprese".

Ordine d'arrivo del gigante parallelo maschile di Carezza (Ita):

1 FISCHNALLER Roland 1980 ITA 1000.00

2 KARL Benjamin 1985 AUT 800.00

3 FLANDER Rok 1979 SLO 600.00

4 PROMMEGGER Andreas 1980 AUT 500.00

5 MATHIES Lukas 1991 AUT 450.00

6 GALMARINI Nevin 1986 SUI 400.00

7 UNTERKOFLER Anton 1983 AUT 360.00

8 BUSSLER Patrick 1984 GER 320.00

9 ERLACHER Meinhard 1982 ITA 290.00

10 ANDERSON Jasey Jay 1975 CAN 260.00

14 MARCH Aaron 1986 ITA 180.00

25 MICK Christoph 1988 ITA 60.00

27 CORATTI Edwin 1991 ITA 45.00

41 HOFER Hannes 1993 ITA 18.20

44 PONTI Luca 1986 ITA 17.30

47 GALLI Rudy 1983 ITA 0.00

48 TRESOLDI Luca 1994 ITA 0.00

squalificato

FELICETTI Mirko 1992 ITA

ritirato

BORMOLINI Maurizio 1994 ITA

Ordine d'arrivo del gigante parallelo femminile di Carezza (Ita):

1 CALVE Caroline 1978 CAN 1000.00

2 KOBER Amelie 1987 GER 800.00

3 KREINER Marion 1981 AUT 600.00

4 ZOGG Julie 1992 SUI 500.00

5 RIEGLER Claudia 1973 AUT 450.00

6 SAUERBREIJ Nicolien 1979 NED 400.00

7 KARSTENS Anke 1985 GER 360.00

8 TUDEGESHEVA Ekaterina 1987 RUS 320.00

9 DUJMOVITS Julia 1987 AUT 290.00

10 MAEGERT- KOHLI Fraenzi 1982 SUI 260.00

17 BOCCACINI Corinna 1985 ITA 140.00

18 OCHNER Nadya 1993 ITA 130.00

25 EGGER Natalie 1987 ITA 60.00

30 TRIBUS Andrea Christine 1990 ITA 32.00

Fonte fisi.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti