Roland Clara e Marina Piller chiudono con il tricolore nello Skiathlon i Campionati Italiani Assoluti a Passo Cereda (TN)

Di GIANCARLO COSTA ,

Il gruppo nella frazione in alternato (fot newspower)
Il gruppo nella frazione in alternato (fot newspower)

Roland Clara, una scheggia sulle piste di Passo Cereda, in Trentino, e il titolo italiano skiathlon è suo, con Marina Piller a fargli compagnia sul gradino più alto femminile. In seconda e terza posizione al maschile si sono piazzati l’inossidabile Giorgio Di Centa e l’altro altoatesino David Hofer, mentre il resto del podio donne si è risolto in volata con la forestale Virginia De Martin Topranin a precedere Debora Agreiter.

Tornando a Clara, il finanziere di Riscone di Brunico non aveva cominciato al meglio la sua giornata e nei primi 10 km di gara – quattro tornate da 2,5 km ognuno all’interno del centro del fondo – è apparso lento e fuori giri, rispetto alla momentanea testa di gara composta dal trio Nöckler, Checchi, Hofer, i quali, per usare un termine calcistico, macinavano gioco metro dopo metro. Al cambio sci, mentre dal cielo si alternavano pioggia e neve, Clara giungeva attardato, consapevole però di avere ancora a disposizione quattro giri in tecnica libera dove sfoderare tutte le proprie doti da pattinatore. Dopo la prima tornata, Nöckler aveva mollato la presa e Hofer era balzato al comando tallonato da Checchi e da un Giorgio Di Centa sornione fino a quel momento. Al secondo transito in zona traguardo la tuta giallo-nera di Clara era la prima a transitare e i 18 secondi di ritardo accumulati al cambio materiali erano definitivamente annullati: le vele di “Rollo” erano oramai spiegate e le gambe andavano a tutta, troppo anche per Di Centa e Hofer che sul finish sono giunti con 4 e 16 secondi di ritardo ciascuno.

Nella gara in rosa, 7,5 km in classico più 7,5 km in tecnica libera, le atlete in gara si sono studiate per diversi chilometri e nessuna pareva voler sferrare l’attacco decisivo. Agreiter, Piller, De Martin Topranin si sono alternate a trainare il gruppo per i primi due giri, ma le varie Debertolis, Pellegrini, Scardoni e Sturz sono parse in grado contenere facilmente ogni minimo segno di allungo da parte delle avversarie. Finché, poco prima del terzo giro, un quartetto composto da Piller e De Martin Topranin, dalla Scardoni e dall’altoatesina Agreiter ha staccato il resto del gruppo di alcuni metri e, con il ritmo sempre più elevato, le tute verdi della Forestale hanno messo definitivamente la freccia. Al cambio sci, la coppia De Martin Topranin-Piller si presentava con 15 secondi sulla Agreiter e da quel momento in avanti era “Piller-show”. Dopo il primo giro la biondina di Sappada aveva staccato la collega di una decina di secondi, la Agreiter inseguiva, mentre dietro era bagarre tra le poliziotte Debertolis e Pellegrini, con Scardoni e Baudin poco distanti. La Piller in tecnica libera non ha sostanzialmente avuto rivali e sul traguardo è entrata con mezzo minuto di vantaggio sul duo Agreiter-De Martin Topranin, risolto solo in volata a favore della bellunese. Marina Piller ha oggi aggiunto il tricolore skiathlon a quello nella 10km in classico di venerdì.

Debora Agreiter e Mirco Bertolina si sono laureati nuovi campioni italiani Under 23.

Quella di oggi, sotto una pioggia battente prima e una fitta nevicata sul finire, era la terza giornata di Campionati Assoluti e gli apprezzamenti al lavoro svolto dal team dell’US Primiero sono arrivati anche dal coordinatore delle squadre nazionali Silvio Fauner e dal consigliere federale Gabriella Paruzzi.

Info: www.usprimiero.com

Classifiche Skiathlon Femminile

1. Piller Marina Cs Forestale 38'14.6; 2. De Martin Topranin Virginia Cs Forestale 38'44.5; 3. Agreiter Debora Cs Carabinieri 38'46.4; 4. Debertolis Ilaria Gs Fiamme Oro 39'04.2; 5. Pellegrini Sara Gs Fiamme Oro 39'06.3; 6. Baudin Francesca Gs Fiammegialle 39'16.8; 7. Sturz Giulia Gs Fiamme Oro 39'35.7; 8. Scardoni Lucia Gs Fiammegialle 39'37.2; 9. Piasco Emanuela Cs Esercito 42'17.1; 10. Kasslatter Elisa Gardena Saslong 43'06.7

Classifiche Skiathlon Maschile

1. Clara Roland Gs Fiammegialle 46'44.0; 2. Di Centa Giorgio Cs Carabinieri 46'48.7; 3. Hofer David Cs Carabinieri 47'00.2; 4. Checchi Valerio Cs Forestale 47'04.7; 5. Clementi Fabrizio Cs Carabinieri 47'15.6; 6. Bertolina Mirco Cs Forestale 47'27.2; 7. De Fabiani Francesco Cs Esercito 47'39.3; 8. Salvadori Giandomenico Gs Fiammegialle 47'45.6; 9. Clementi Fabio Cs Carabinieri 47'51.3; 10. Kostner Janmatie  Gs Fiamme Oro 48'12.1

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti