Roland Clara 5º nella 50 km di Cdm Sci Fondo a Oslo. Vittoria al russo Legkov, nella 30 km femminile trionfo di Therese Johuag

Di GIANCARLO COSTA ,

La sontuosa marcia degli atleti nella 50km skating di Oslo mette in evidenza Roland Clara, quinto al traguardo, ma a condurre per tutta la lunghezza della gara e, a più riprese, ad effettuare strappi per staccare i blasonati avversari che crollano sotto i colpi del finanziere altoatesino. Prima Cologna, in netta difficoltà anche se riesce a mantenere la leadership di Coppa per soli 23 punti nei confronti di Petter Northug. Crolla anche Giorgio Di Centa, in affanno negli ultimi 5 km e 12/o alla fine. Non crolla ma si stacca anche Northug, il cui sesto posto finale è frutto della sua solida capacità di finisseur.

Purtroppo a Clara è mancato il finale. L'azzurro ci ha provato in tutti i modi, ma il russo Alexander Legkov se n'è andato agli ultimi 500 metri, seguito dal norvegese Martin Sundby e dal compagno di squadra Ilia Chernousov, oltre che dal sorprendente norvegese Petter Eliassen che sono transitati in quest'ordine sul traguardo. Il quinto posto di Clara è comunque un buon risultato, che dà la conferma della maturità di questo atleta, oggi partito per fare il gran colpo sulle piste del Re di Norvegia.

Il resto d'Italia sta nel 32/o posto di David Hofer e nel ritiro di Dietmar Noeckler. La classifica di Coppa vede al comando ancora Cologna con 1173 punti, davanti a Northug con 1150 e a Legkov a quota 1066.

Ordine d'arrivo 50 km machile Oslo (Nor):

1. Alexander Legkov RUS 2h07'32"9

2. Martin Sundby NOR +1"2

3. Ilia Chenousov RUS +1"9

4. Petter Eliassen NOR +2"5

5. Roland Clara ITA +2"8

6. Petter Northug NOR +42"0

7. Maxim Vylegzhanin RUS +42"8

8. Daniel Richardsson SWE +42"9

9. Tord Gjerdalen NOR +49"1

10. Sjur Roethe NOR +1'21"0

12. Giorgio Di Centa ITA +1'38"2

32. David Hofer ITA +6'31"4

Dietmar Noeckler ritirato

Nella 30 km femminile, prima vittoria individuale della stagione in Coppa del mondo per Therese Johuag. La norvegese si è imposta nella gara per lei più importante davanti al Re di Norvegia, nella 30 chilometri a tecnica libera sulla collina di Holmenkollen, precedendo di 47" la vincitrice della sfera di cristallo Justyna Kowalczyk, terza la russa Yulia Tchekaleva a 52". Difesa onorevole delle azzurre presenti, con Marina Piller che ha confermato il suo buono stato di forma in quattrodicesima posizione a 2'03", mentre Debora Agreiter si è piazzata ventesima a 2'59". Ritirata invece Virginia De Martin Topranin.

In classifica generale la Kowalczyk sale a 1858 punti contro i 1197 della Johaug, Marit Bjoergen conserva la terza posizione. Settimana prossima si chiude la Coppa del Mondo col Minitour svedese che parte a Stoccolma mercoledì 20 marzo con la sprint a tecnica classica e prosegue a Falun da venerdì 22 marzo con il prologo, seguito sabato 23 dalla 10 km e dalla 15 km maschile a tecnica classica, mentre domenica 24 toccherà alla 10 km e alla 15 km maschile a tecnica libera.

Ordine d'arrivo 30 km TL femminile Oslo (Nor):

1 JOHAUG Therese  1988  NOR   1:21:17.7  

 2 KOWALCZYK Justyna  1983  POL   1:22:04.3  

 3 TCHEKALEVA Yulia  1984  RUS   1:22:09.6  

 4 WENG Heidi  1991  NOR   1:22:11.3  

 5 ISHIDA Masako  1980  JPN   1:22:11.5  

 6 KALLA Charlotte  1987  SWE   1:22:30.8  

 7 STEIRA Kristin Stoermer  1981  NOR   1:22:34.7  

 8 JACOBSEN Astrid Uhrenholdt  1987  NOR   1:22:36.6  

 9 STEPHEN Elizabeth  1987  USA   1:22:41.6  

 10 FESSEL Nicole  1983  GER   1:22:49.2  

14 PILLER Marina  1984  ITA   1:23:20.0  

20 AGREITER Debora  1991  ITA   1:24:16.8  

DE MARTIN TOPRANIN Virginia  1987  ITA ritirata

Fonte fisi.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti