Robert Antonioli e Laetitia Roux vincono la Transcavallo Sprint Race di Coppa del Mondo

Di GIANCARLO COSTA ,

Il podio della Transcavallo Sprint Race (foto fb ISMF)
Il podio della Transcavallo Sprint Race (foto fb ISMF)

A poche ore dalla spettacolare gara individuale corsa venerdì mattina, a Piancavallo è arrivato il pubblico delle grandi occasioni per la prova sprint che, di fatto, ha calato il sipario sulla due giorni che ha unito la Regione Veneto e la Regione Friuli. La Sprint Race era valevole come penultima tappa del circuito ISMF Skimountaineering World Cup. Poi, dalla prossima settimana, sarà la volta delle grandi gare a coppie della specialità long distance.
Oggi sulle piste della Ski Area di Piancavallo spazio agli uomini jet con la sprint che ha incoronato nella categoria assoluta lo specialista italiano Robert Antonioli e la fuoriclasse transalpina Laetitia Roux.
In prova juniores lo svizzero Thomas Corthay ha vinto davanti agli azzurrini Nicolò Canclini e Davide Magnini. Al femminile successo transalpino con Adèle Milloz più veloce della connazionale Lena Bonnel e dell’italiana Giulia Compagnoni.
Messe in archivio le prove giovanili, le qualificazioni hanno decretato i migliori permettendo loro di giungere sino alla finale. Qui, ancora una volta, il Campione del Mondo Robert Antonioli ha sfoggiato le sue indiscusse doti da sprinter vincendo davanti allo svizzero Iwan Arnold e al tedesco Anton Palzer. Nei cinque anche il francese William Bon Mardion e e lo svizzero Andréas Steindl.
Al femminile nessuna sorpresa con la solita Laetitia Roux che ha messo nel carniere altri punti preziosi mettendo dietro la spagnola Marta Farres Garcia e l’emergente atleta italiana Alba De Silvestro. Molto bene anche la svizzera Marianne Fatton quarta e l'azzurra Katia Tomatis quinta.
Nella categoria riservata agli Espoir vittoria per Anton Palzer davanti a Nadir Maquet e al francese Carl Frison-Roche. Tra le ragazze sale sul gradino più alto del podio l’azzurra Alba De Silvestro, alle sue spalle le due svizzere Marienne Fatton e Deborah Chiarello.
Per quanto riguarda le prove individuali del circuito ISMF Skimountaineering World Cup, le finali sono in calendario nella seconda metà di marzo (dal 18 al 20) a Prato Nevoso in Italia, in programma Individual Race, Vertical e Sprint Race.

33^ Transcavallo
Prima che il circo bianco si spostasse a Piancavallo le squadre impegnate nella prima tappa della 33^ Transcavallo alle ore 9 sono partite verso la prima salita di Cima Vacche. Come nella gara di Coppa del Mondo il Comitato Organizzatore presieduto da Diego Svalduz, ha dovuto rivedere i tracciati di gara a causa del pericolo valanghe.
In campo maschile a tagliere per primi il traguardo sono stati Lorenzo Holzknecht e Filippo Barazzuol, alle loro spalle la coppia formata da Manfred Reichegger e Damiano Lenzi. Il podio è completato da Martin Stofner e Filippo Beccari. I vincitori hanno fermato il cronometro in 1:46’10’’.
Tra le donne Cecilia De Filippo e Martina De Silvestro vincono su Marianne Moretti e Monica Sartogo.
Domani la partenza della seconda e ultima tappa che rientrato il pericolo valanghe dovrebbe salire in vetta del Monte Guslon.

Fonte Areaphoto.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti