Robert Antonioli e Bianca Balzarini vincono il Campionato Italiano Sprint di scialpinismo

Di GIANCARLO COSTA ,

Robert Antonioli Campione Italiano Sprint (foto Andreola)
Robert Antonioli Campione Italiano Sprint (foto Andreola)

Robert Antonioli e Bianca Balzarini nei senior, Nicolò Canclini e Alba De Silvestro tra gli under 23, Stefano Confortola e Giulia Murada negli junior, Matteo Sostizzo e Samantha Bertolina tra i cadetti, sono i nuovi campioni italiani specialità sprint. Cielo terso e piste tirate a puntino nella ski area Cima Piazzi Happy Mountain di Valdidentro, giovedì per la prima gara della tre giorni tricolore griffata Sci Club Alta Valtellina e Sci Club Sondalo. Nonostante un blackout che ha lasciato al buio l’intero paese e inevitabilmente creato un po’ di ritardo sulla tabella di marcia, tutto è andato per il meglio.

I primi a partire sono stati i talenti emergenti della categoria cadetti. Qui nessuna sorpresa, come da pronostico a guadagnarsi sul campo successo e titolo sono stati il veneto Matteo Sostizzo e la furvese Samantha Bertolina. Sul podio con loro Simone Giacomelli, Luca Tomasoni, Anna Folini e Erika Sanelli. In gara junior alle spalle di Giulia Murada si sono piazzate Giorgia Felicetti e Sara Pedranzini. Al maschile Stefano Confortola ha invece messo in fila Andrea Prandi e Giovanni Rossi. Nella prova assoluta il campione di specialità Robert Antonioli è riuscito a regolare il “crazy boy” Nicolò Canclini e un altro giovane emergente come Enrico Loss. Sorpresa invece nella gara in rosa dove la camuna Bianca Balzarini è riuscita a soffiare gara e titolo alle azzurre Alba De Silvestro e Katia Tomatis.

Un tempo guardata con diffidenza dai puristi della specialità, ora che si parla di un futuro a “cinque cerchi”, la sprint è tenuta in grande considerazione da tecnici e atleti, tanto che big del calibro di Robert Antonioli e talenti emergenti come Nicolò Canclini si sono specializzati a suon di allenamenti per diventare sprinter provetti. La peculiarità di questa prova sta nel riproporre in un circuito ristretto tutte le caratteristiche dello scialpinismo. Alla fase di lancio segue il tratto a inversioni e uno a piedi da affrontare con gli sci nello zaino. Il segreto sta nell’essere veloci e precisi nei cambi d’assetto per involarsi per primi verso la finish line.

Fonte press office Valdidentro

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti