Racchettinvalle 2012: la corsa con le racchette da neve torna il 12 febbraio a Pragelato (TO)

Di GIANCARLO COSTA ,

La partenza di Racchettinvalle 2011
La partenza di Racchettinvalle 2011

Manca poco a Racchettinvalle, la classica corsa con le racchette da neve sulle piste di fondo a Pragelato (TO) in Valchisone.

Domenica 12 febbraio si terrà la 12a edizione di Racchettinvalle, la tradizionale ciaspolata griffata Turin Marathon che dal 2007 è diventato un modo per celebrare e ricordare le Olimpiadi invernali di Torino.

Ancora una volta Pragelato sarà centro nevralgico di una manifestazione che negli anni ha conquistato un numero di atleti e di semplici curiosi sempre crescente. Già, perché le racchette da neve rappresentano uno sport in continua evoluzione; adatte a tutti e con una peculiarità: per praticarle, basta indossarle, non è necessario imparare alcuna tecnica particolare.

Il percorso sarà simile a quello che in tanti ormai conoscono, con partenza e arrivo nei pressi dei trampolini olimpici. La partenza di Racchettinvalle è prevista per le ore 11.00.

Non si posseggono le racchette da neve? Nessun problema, ci pensa Turin Marathon; sarà infatti possibile noleggiare in loco (al costo di soli tre euro) ciaspole di tutte le misure e adatte a tutte le età. Sport, musica, turismo e intrattenimento saranno le parole d’ordine di un weekend suggestivo e scoppiettante. L’ambiente è incantevole, correre o camminare per l'alta Val Troncea, lungo le sponde del Chisone rappresenta un’esperienza unica.

I runner che vorranno cimentarsi su una superficie diversa e inusuale, le famiglie che avranno l’intenzione di trascorrere una giornata all’aperto sulla neve, gli sportivi in generale e gli appassionati di sport invernali che desidereranno mettersi alla prova, saranno ovviamente i benvenuti.

Turin Marathon come di consueto saprà dar vita a una giornata all’altezza delle aspettative di tutti, con alcune grandi sorprese Il clima di festa, saranno i ciaspolatori a crearlo, con la loro sempre entusiastica partecipazione. Dal punto di vista tecnico, sulla linea di partenza si presenteranno i migliori specialisti della corsa con le racchette da neve e della corsa in montagna provenienti dall’Italia e dall’estero.

In campo maschile il francese Stéphane Ricard, vincitore dell’ultima edizione, dovrà difendersi dall’assalto del modenese Antonio Santi, reduce dalla vittoria della Ciaspolada della Val di Non. Terzo incomodo Alex Baldaccini, ventitreenne bergamasco nazionale di corsa in montagna e il sempreverde Davide Milesi, fuoriclasse con un palmares di grande rilievo, capace di trovare spazio in ogni ambito dell’atletica azzurra; una gara che si preannuncia aperta e agguerrita.

Fra le donne Maria Grazia Roberti, capitana della Forestale e della Nazionale di corsa in montagna, è stata la regina incontrastata delle ultime edizioni. Qui si dovrà difendere dalla spagnola Laia Andreu Trias, trentaduenne catalana specialista della corsa con le ciaspole e di trail, che le ha strappato la vittoria nell’ultima edizione della Ciaspolada.

Grazie alla collaborazione con la Rai, anche quest’anno Racchettinvalle sarà in diretta su Rai3 (a partire dalle ore 11,00); il commento tecnico sarà affidato a Stefania Belmondo, campionessa olimpionica dello sci di fondo. L’evento sarà inoltre rilanciato in differita su Rai Sport 2 alle ore 13,15.

Baldas, ditta produttrice di racchette da neve, sarà sponsor anche quest'anno con un accordo che prevede una parntership triennale con gli organizzatori.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.turinmarathon.it o chiamare lo 0114559959

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti