Punta Marguareis e Canalone dei Torinesi - Itinerario Sci e Snowboard Alpinismo | Snow Passion

Punta Marguareis e Canalone dei Torinesi - Itinerario Sci e Snowboard Alpinismo

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura itinerario Marguareis canalone dei Torinesi
Apertura itinerario Marguareis canalone dei Torinesi

INIZIO ESCURSIONE: Villaggio d’Ardua (Quota 925m, Chiusa di Pesio, CN)
ACCESSO: Per arrivare a Chiusa di Pesio prendere l’autostrada Torino-Savona, uscire a Mondovì e proseguire sulla stataleche passa per Mondovì, poi Villanova Mondovì e quindi seguire le indicazioni per Chiusa Pesio e la Valle Pesio.
DISLIVELLO: 1725 m (da 925m a 2650m)
DIFFICOLTA: OSA (Ottimi sciatori e snowboarder alpinisti)
TEMPO: 3h30m per la salita
PERIODO CONSIGLIATO da Febbraio ad Aprile
ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo
CARTOGRAFIA: IGC ALPI MARITTIME E LIGURI scala 1:50000

DESCRIZIONE ITINERARIO

Quest’itinerario propone la salita e la discesa alla Punta Marguareis (Quota 2650m) punto culminante delle Alpi Liguri, dall'aspetto dolomitico e severo. Arrivati in valle Pesio, oltrepassare la Certosa e proseguire fino alla fine della strada, dove si trova il villaggio d'Ardua. Parcheggiare e iniziare la salita. Partire sulla pista di fondo, lasciando a sinistra il fiume e proseguire verso piano delle Gorre. La salita a sinistra del fiume può essere pericolosa o difficoltosa per via delle possibili valanghe che cadono nelle annate di abbondanti precipitazioni nevose. Arrivati in località denominata "Salto", risalire il ripido bosco seguendo le indicazioni fino al Gias Sottano di Sestrera da dove, tenendo la dx ci si immette nel vallone del Marguareis, che si mostra in tutta la sua “Dolomitica” imponenza.
Si continua a salire stando prima sul lato dx e poi seguendo il fondo del vallone fino a a raggiungere i laghetti del Marguareis, sepolti dalla neve. Proseguire in direzione Sud-Est seguendo alcuni valloncelli, per arrivare alla base dell'evidente Canalone dei Torinesi tra cima Pareto e punta Marguareis. Fino a circa metà canale si riesce a salire con gli sci, poi calzare i ramponi quando la pendenza aumenta a circa 35°/40° e potrebbe essere utile la piccozza, soprattutto per l’uscita dal colle dei Torinesi. Da questo punto in poi rimettere sci, oscietti o splitboard e continuare a salire verso la propria destra, superando alcune rampe si raggiunge prima la spalla orientale e poi la cima vera e propria del Maruareis a quota 2650 metri.

In discesa seguire l’itinerario di salita al contrario, facendo attenzione alla prima parte del canale dei Torinesi, dove la pendenza e la neve ghiacciata richiedono un controllo preciso degli attrezzi.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti