Presentati a Trento i Campionati del Mondo di Skiroll con oltre 150 atleti e 20 nazioni in gara dal 24 al 27 settembre

Di GIANCARLO COSTA ,

Mattia Pellegrin nell'Uphill del 2014 (foto Newspower)
Mattia Pellegrin nell'Uphill del 2014 (foto Newspower)

A Trento, presso la Sala Rombo di Trentino Marketing, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dei Campionati del Mondo di Skiroll – FIS Rollerski World Championships 2015 della Val di Fiemme, a cui hanno partecipato Alessio Berlanda, tre volte Campione del Mondo di Skiroll nelle edizioni 2007, 2009 e 2013, nonché specialista delle Sprint, Sandro Pertile, responsabile tecnico FISI delle discipline nordiche, Giuseppe Chenetti, allenatore della nazionale italiana di fondo, Bruno Felicetti, presidente del comitato Nordic Ski Fiemme, Pietro De Godenz, consigliere provinciale, Mauro Dezulian, responsabile dei volontari e Angelo Corradini, segretario generale di questo Campionato del Mondo di Skiroll in programma dal 24 al 27 settembre nella vallata trentina, con oltre 150 atleti e ben 20 nazioni allo start.

“Insieme” è il motto che gli organizzatori hanno scelto per realizzare questi Campionati Mondiali, “insieme” ai comuni, ai volontari, al Trentino. Lo sa bene Bruno Felicetti: “Se non riusciamo a dare significato a questa parola non possiamo coordinare nel migliore dei modi gli eventi, fare le cose assieme è più faticoso, ma questo modo di operare fa parte del nostro DNA, nella logica dell’insieme vogliamo unire sport e divertimento, insieme al Comune di Ziano e a tutti i comuni limitrofi abbiamo creato numerosi eventi di contorno, per permettere anche ai non appassionati di vivere giornate da ricordare”.

Il consigliere provinciale De Godenz ha portato il saluto della Provincia che, ha detto, è sempre stata molto vicina agli organizzatori della Val d Fiemme. Ha sottolineato come gli eventi siano anche un importante volano turistico, pure con lo skiroll d’estate. Si è poi soffermato sul progetto di realizzare una pista permanente di skiroll a Lago di Tesero ed una al Passo di Lavazè.

Grande è anche l’interesse mostrato dalla TV, tutte le gare iridate verranno trasmesse nel pomeriggio di mercoledì 30 settembre, due ore su Rai Sport 1, ma le immagini saranno trasmesse anche da Eurosport, NRK (Norvegia) e SVT (Svezia). Il comitato Nordic Ski Fiemme nell’organizzazione sarà affiancato come sempre da numerosi volontari, Mauro Dezulian ne sottolinea l’importanza: “Sono stati coinvolti oltre 300 volontari, distribuiti lungo 120 postazioni di controllo”. Per Sandro Pertile questi Campionati del Mondo di Skiroll possono far crescere in maniera costante il movimento, dando alla disciplina la dignità che merita, sperando riesca ad essere più accattivante possibile, coinvolgendo sempre nuovi appassionati: “Le idee ed il cuore fanno la differenza, è questo che chiediamo agli atleti. Per noi l’obiettivo di questi Campionati Mondiali è presentare la squadra migliore e più competitiva per riuscire a vincere il maggior numero di medaglie, in quest’ottica già da alcuni mesi FIHP e FISI hanno lavorato insieme e credo che entrambe le federazioni porteranno i migliori atleti per cercare di raccogliere un cospicuo bottino”. Lo incalza Giuseppe Chenetti: “Per il 90% i movimenti del fondo sono i medesimi dello skiroll, gli specialisti fanno comunque qualcosa di diverso, soprattutto nella Sprint, con i fondisti cerchiamo di trovare una serie di alternative. Gli attriti e le velocità sono diversi rispetto alla neve, la mia idea da sempre è quella di tenere sott’occhio lo skiroll perché anticipa sempre quello che succederà nello sci di fondo. Il consiglio che do ai miei atleti è quello di provare gli skiroll veloci per cercare di catturare sensazioni diverse. Noi facciamo circa il 25% degli allenamenti annuali basati sugli skiroll, il 50% d’estate. Il mio allenamento ne prevede un uso intenso, limitando la presenza degli atleti sui ghiacciai e sugli sci, preferisco che si allenino sugli skiroll, sono un grande fan di questa disciplina”.

In quanto agli atleti al via, Federico Pellegrino rinuncerà alla prima gara per fare la Team Sprint con il compagno di medaglie Dietmar Nöckler, lasciando spazio a De Fabiani che competerà assieme a Rastelli nella Uphill. Per la Long Distance le partecipazioni degli atleti non sono ancora definitive ma è probabile che Pellegrino si cimenti anche in questa gara di 25 km che attraverserà tutti i principali comuni della Val di Fiemme. Per quanto riguarda la squadra femminile, nella Team Sprint ci saranno Gaia Vuerich e Giulia Stürz, Lucia Scardoni sarà impegnata nella Uphill, mentre l’ultima gara sarà terreno di caccia per Virginia De Martin e Ilaria Debertolis.

Sicuro protagonista sarà Alessio Berlanda, atleta trentino in cerca del poker iridato nella Sprint: “Nello skiroll la Sprint è la disciplina più distante dal fondo – ha detto il tre volte campione del mondo - molto più simile al pattinaggio, la velocità è molto elevata, arriviamo a 55 km/h, il che significa che per gestire un attrezzo di 53 cm su ruote di 10 cm ci vuole sempre una certa dose di equilibrio. Sono molto soddisfatto del mio allenamento, è la gara a cui tengo maggiormente, ed è in Val di Fiemme. Non penso ci sia bisogno di aggiungere altro”.

Le gare di Campionato del Mondo fiemmesi saranno valide anche per la Coppa del Mondo, inoltre domenica 27 ci sarà un evento aperto a tutti gli appassionati, un’autentica granfondo sugli skiroll che partirà da Molina per concludersi a Bellamonte, sullo stesso percorso della gara iridata, 25 km attraverso tutti i paesi della Val di Fiemme nella giornata di Fiemme Senz’Auto. Le altre gare avranno come fulcro Ziano, autentico cuore pulsante della manifestazione, il quinto “Mondiale” per la Val di Fiemme, con cerimonia di apertura e consegna delle medaglie iridate.

Info: www.fiemmeworldcup.com

Fonte Newspower

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti