Poche ore alla partenza del Trofeo Mezzalama

Di GIANCARLO COSTA ,

Il-nuovo-Trofeo-Mezzalama creato da Giuseppe Binel
Il-nuovo-Trofeo-Mezzalama creato da Giuseppe Binel

Ci siamo, il grande giorno è arrivato. Domattina, 1° maggio festa dei lavoratori, tra Cervinia e Gressoney si celebrerà la festa dello scialpinismo, con la grande corsa sui 4000 del Monte Rosa, tra Cervinia e Gressoney. Quella che si a disputare domani è la XVIII edizione, l’ottava della terza vita del Mezzalama, ripartito nel 1997 e progressivamente trasformatosi da evento riservato ad un’elite della montagna, ad evento popolare, come per la gemella svizzera Patrouille des Glaciers, che si disputa ad anni alterni sull’altro versante tra Zermatt e Verbier. Saranno 1200 gli sci alpinisti in gara, divisi in 400 squadre di tre componenti. Poche squadre si contenderanno i posti su un podio che sarà comunque storico, visto che verrà assegnato il nuovo Trofeo Mezzalama, dopo che quello creato per la prima edizione del 1933 è stato definitivamente conquistato dalla squadra del Centro Sportivo Esercito, proprio come nel calcio quando si passò dalla Coppa Rimet, vinta dal Brasile, alla Coppa FIFA. E proprio la squadra del CSE si presenta tra le favorite, composta da Eydallin-Trento-Lenzi, ma dovrà vedersela con la forte squadra franco-spagnola composta da Burgada-Blanc-Bon Mardion che almeno sulla carta è forse superiore per valori individuali, anche se la competizione a squadre di 3 forse non è la somma matematica dei valori individuali. Altre due sono le squadre che si contenderanno i posti sul podio, quella di Seletto-Lanfranchi-Pedrini sempre competitivi e regolari (ricordiamo che nell’ultimo Mezzalama Pedrini fu in testa, con Pellissier e Lenzi fino alla vetta del Castore) e quella di Pellissier-Giacomelli-Holzknecht con Jean reduce da un grave infortunio alla spalla con tanto di operazione. Il suo è un miracolo di volontà, ha voluto a tutti i costi recuperare per essere in partenza alla gara alla quale tiene più di ogni altra, vedremo se il miracolo diventa anche sportivo e riuscirà a salire ancora una volta sul prestigioso podio del Mezzalama, aiutato dai suoi formidabili soci Guido Giacomelli e Lorenzo Holzknecht. La gara femminile si presenta come un bel duello tra la formazione multinazionale Miro(SPA)-Roux(FRA)-Etzensperger(SVI) contro la squadra italiana composta da Gloriana Pellissier (4 vittorie per lei un record) e dalle bormine Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini, che hanno dominato la scena mondiale dello scialpinismo dal 2006.

Partenza alle 5,30 da Cervinia (anche se non è ancora stata definita una partenza differenziata per le prime squadre dei Top Skialper) e arrivo previsto a Gressoney-La-Trinitèè verso le 9,30. Per il pubblico le funivia di Cervinia apriranno alle 5, a Gressoney Staffal-Gabiet alle 6 e saranno gratuite.

Arrivederci a tutti da domani pomeriggio per cronaca foto e filmati su snowpassion.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti