Petter Northug Campione del Mondo nella 50 Km di Falun. Il pubblico svedese applaude l'ultima gara di Giorgio Di Centa, il campione Olimpico di Torino

Di GIANCARLO COSTA ,

Giorgio Di Centa nella 50 km delle Olimpiadi di Torino 2006 (foto zimbio.com)
Giorgio Di Centa nella 50 km delle Olimpiadi di Torino 2006 (foto zimbio.com)

Petter Northug è maestoso e in un finale di forza vince l'oro, il quarto di questi Mondiali, in questa durissima 50 km a tecnica classica, sciata su una neve resa pesante dall'umidità e dal sale cosparso dagli organizzatori. Nascostosi nel gruppo fino al rettilineo finale ha poi dato sfogo alla sua potenza senza lasciare scampo agli avversari. Lukas Bauer, il ceco che si deve accontentare dell'argento e Johan Olsson, lo svedese che porta a casa il bronzo. Medaglia di legno per il russo Maxim Vylegzhanin, crollato nel finale fino a perdere tutte le opportunità di medaglia.

Bella gara per gli azzurri che per molti chilometri sono rimasti tutti e quattro nel gruppo di testa. Si sono gradualmente staccati Giorgio Di Centa e Mattia Pellegrin, mentre tenevano Dietmar Noeckler e Francesco de Fabiani. Il forcing finale dei migliori però cambiava le carte in tavola e mandava fuori giri De Fabiani, mentre Di Centa, con esperienza, risaliva posizioni.

Il migliore è stato comunque Dietmar Noeckler rimasto aggrappato ai primissimi e 12° alla fine con 21"6 di ritardo da Northug. Di Centa è 22° con il pubblico svedese a fare una standing ovation per l'ultimo traguardo della sua favolosa carriera. Alle spalle di Di Centa arriva Mattia Pellegrin, mentre De Fabiani chiude al 32° posto senza più energie.

Si chiude il Mondiale di Falun che ha regalato all'Italia del fondo la medaglia nella Team Sprint dopo sei anni di fatiche non premiate. Medaglia che segna il punto di ripartenza della Nazionale guidata da Sepp Chenetti.

Ordine d'arrivo 50 km C maschile Mondiali Falun (Swe):

1. Petter Northug NOR 2h26'02"1

2. Lukas Bauer CZE +1"7

3. Johan Olsson SWE +2"0

4. Maxim Vylegzhanin RUS +2"8

5. Alex Harvey CAN +6"0

6. Dario Cologna SUI +9"5

7. Alexey Poltoranin KAZ +10"1

8. Didrik Toenseth NOR +10"1

9. Daniel Richardsson SWE +14"6

10. Alexander Bessmertnykh RUS +17"5

12. Dietmar Noeckler ITA +21"6

22. Giorgio Di Centa ITA +2'15"3

23. Mattia Pellegrin ITA +2'23"6

32. Francesco De Fabiani ITA +4'08"6

Fonte fisi.org

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti