Ötzi-Alpin Marathon: grande partecipazione e quattro record con vittorie austriache, tedesche ed italiane

Di GIANCARLO COSTA ,

Il-vincitore-della-Otzi-Alpin Marathon
Il-vincitore-della-Otzi-Alpin Marathon

Naturno/Val Senales (Alto Adige), domenica 19 aprile 2009 - Si è conclusa con ben 4 record la sesta edizione dell'Ötzi-Alpin-Marathon con partenza da Naturno ed arrivo sul ghiacciaio della Val Senales. Si sono registrati record sia nella competizione individuale maschile che in quella femminile e nella gara a squadre.

Nell'individuale maschile ha trionfato l'austriaco Heinz Verbnjak con il nuovo record della gara di ore 3:28.58. Nella gara femminile ha vinto la germanica Barbara Gruber con il tempo di ore 4:10.57. La competizione a squadre maschile è stata dominata dalla squadra italiana "9.81" con il tempo di ore 2:57.11, mentre quella femminile è stata appannaggio del Team Alpenstoff/SC Anger con ore 3:54.17.

Come anche nelle passate edizioni, l'Extrem Marathon si è sviluppato lungo il percorso di 42,2 km che da Naturno porta fino ai 3212 m della stazione a monte della funivia del ghiacciaio in Val Senales. La competizione si snoda in tre parti: 24,2 km di mountain-bike, 11,8 km di corsa e 6,2 km di sci alpinismo. Rispetto agli altri anni vi è stata una piccola modifica del percorso dovuto alle abbondanti nevicate dell'inverno, ma distanza ed altimetria sono rimaste invariate. La partenza individuale è stata data alle ore 9.00 in piazza centrale a Naturno. La competizione a squadre ha avuto inizio un'ora dopo, alle ore 10.00. Le condizioni meteo erano ideali, cielo leggermente nuvoloso e temperature miti.

I ben 464 partecipanti in rappresentanza di 15 nazioni hanno fatto registrare un nuovo record di partecipazione, per la gioia degli organizzatori e a sostegno dell'importanza della manifestazione.

Grande vittoria austriaca nella gara individuale maschile con Heinz Verbnjak che si aggiudica la gara davanti al connazionale Silvio Wieltschnig e un distacco di 1,15 minuti. Il 36enne è riuscito ad abbassare il record della gara di ben due minuti, stabilito due anni fa da Stefan Kogler. "È una sensazione bellissima vincere l'Ötzi-Alpin-Marathon per la seconda volta dopo il 2006. Il numero dei partecipanti cresce di anno in anno, così come anche la qualità degli atleti. Non è certo facile vincere qui. Con la bici ho fatto una buona gara, la corsa è il mio punto debole, ma ciò nonostante sono passato all'ultimo cambio in testa. Nello sci alpinismo sono riuscito a tenere a distanza i miei concorrenti" sottolinea un Verbnjak molto soddisfatto. L'austriaco si è portato in testa sin dall'inizio ed ha mantenuto la posizione fino al traguardo. Quest'anno Verbnjak ha macinato più di 250.000 m di dislivello con gli sci da alpinismo.

Il secondo piazzato, Silvio Wieltschnig ha recuperato posizione su posizione, arrivando fino a 30 m da Verbnjak nella frazione finale con gli sci e sottolinea come quest'anno abbia concentrato il suo allenamento per l'80 % sulla corsa, avendo messo gli sci da alpinismo non più di tre volte. "Heinz Verbnjak disponeva di maggiori risorse fisiche nel finale ed ha vinto meritatamente" è il commento di un Wieltschnig comunque soddisfatto.
Terzo posto per Alexander Hug di Sargans che è giunto al traguardo con un distacco di 2,46 minuti dal vincitore. "Sono molto soddisfatto di aver conquistato un posto sul podio" il suo commento post-gara. Miglior atleta altoatesino, quarto, si è classificato il 25enne di Sarentino Benjamin Thaler. "Sono ultra-contento. È la quinta volta che partecipo all'Ötzi-Alpin-Marathon e tutti gli anni miglioro la mia prestazione. Il mio allenamento non è proprio scientifico, faccio ciò che mi piace e mi sta bene così".

Nella gara individuale donne la vittoria è andata alla germanica Barbara Gruber che da parecchi anni vive e si allena in Austria. Al secondo posto, ma staccata di 8,51 minuti, la due volte campionessa italiana di MTB-Marathon Alexandra Hober. Terza l'altra altoatesina Andrea Innerhofer con un distacco di 17,37 minuti. L'austriaca Gruber è riuscita ad abbassare il record della corsa dell'anno scorso di Laura Mazzucco di ben 23 minuti. "In bici ho fatto fatica e nella corsa ho avuto i crampi. Non avrei mai pensato di poter vincere. Dedico la vittoria a mio marito che mi ha costretta a partecipare a questa gara ..." sottolinea la Gruber che di lavoro fa la contadina e si allena dopo aver accudito gli animali e mandato a scuola il figlio. Al quarto posto si è classificata la due volte vincitrice dell'ÖAM Laura Mazzucco. Anch'essa è riuscita a battere il suo record dell'anno scorso di oltre un minuto. Molto soddisfatta anche Alexandra Hober, seconda classificata. "In bicicletta ho fatto registrare lo stesso tempo come nel 2004, quando vincemmo la gara a squadre. Volevo mettere del fieno in cascina in previsione della corsa, che è la mia frazione debole. Per un po' è andata bene, ma alla fine ho pagato dazio nello sci alpinismo..."

La competizione a squadre uomini è andata al team italiano "9.81" composto da Marzio Deho (campione italiano MTB), Marco Degasperi (6 colte campione mondiale di corsa in montagna) e Pietro Lanfranchi (sci alpinismo). La squadra lombarda ha battuto il record della gara del 2007 del team Kolland Topsport di oltre 6 minuti. "È stata una grande gara. La nostra squadra si è formata appena una settimana fa, ma ci siamo subito trovati bene e la vittoria lo dimostra. I nostri avversari sono i migliori al mondo e la lotta è stata davvero dura" è il commento dei tre atleti lombardi. Al secondo posto si è piazzata la squadra "Robotunits" con Hannes Pallhuber (suo il miglior parziale in MTB), Marco Gaiardo (specialista di corsa in montagna) e Reinhold Schwienbacher (sci alpinista ed ex fondista). Al terzo posto il team "Alpbachtal Corratec" con Andreas Ortner, Martin Mausser e Alex Fasser. Il sette volte campione del mondo di corsa in montagna, Jonathan Wyatt, si è classificato al decimo posto con la sua squadra Team Alpbachtal.

Vittoria tedesca nella competizione a squadre donne. Primo posto per il Team Alpenstoff/SC Anger di Barbara Kaltenhauser (MTB), Katrin Thaunmiller (corsa) e Stefanie Koch Klinger (sci alpinismo) con il tempo di ore 3:54.17, davanti alle vincitrici dell'anno scorso Kerstin Brachtendorf (MTB), Ellen Clemens (corsa) e Christine Schleich (sci alpinismo) del team "eatandwin.de". Il distacco dalle prime è di 5,51 minuti. Terzo posto per la squadra "Tirol Versicherungen" con Marina Ilmer, Petra Pircher e Michaela Schönbeck.

Classifiche

Uomini:
1. Heinz Verbnjak (A) 3:28,58 (Streckenrekord!)
2. Silvio Wieltschnig (A) 3:30.14
3. Alexander Hug (SUI) 3:31.45
4. Benjamin Thaler (I) 3:32,13
5. Roland Osele (I) 3:33,14
6. Anton Steiner (I) 3:33.30
7. Hans Lainer (A) 3:34.10
8. Stefan Widauer (A) 3:36,25
9. Konrad Lex (GER) 3:37.02
10. Siegfried Hochenwarter (A) 3:40.13

Donne:
1. Barbara Gruber (A) 4:10.57
2. Alexandra Hober (I) 4:19.49
3. Andrea Innerhofer (I) 4:28.35
4. Laura Mazzucco (I) 4:32,27
5. Petra Theiner (I) 4:38,51
6. Marita Staufer (A) 4:47,32
7. Judith Niederwieser (I) 4:48,10
8. Gabriella Genetin (I) 4:49,22
9. Marcellina Dossi (I) 4:57,04
10. Anita Waiss (A) 4:58.40

Staffetta uomini:
1. Team 9.81 (I) - Marzio Deho, Marco Degasperi, Pietro Lanfranchi 2:57.11
2. Team Robotunits (I) Hannes Pallhuber, Marco Gaiardo, Reinhold Schwienbacher 2:59.36
3. Rennteam Alpbach Corratec (A) (Andreas Ortner, Martin Mausser, Alex Fasser 3:03.10
4. Telmekom Team (I) Klaus Fontana, Sais Boudalia, Paul Innerhofer 3:03.30
5. Bikeacademy Schenna Finkenhof (I) Michael Tumler, Hannes Rungger, Ivo Zulian 3:04.14
6. Kolland Topsport (I-A) Roland Stauder, Andreas Ringhofer, Pivk Tadei 3:04,40
7. Team salomon/eatandwin.de (D) - Andreas Strobel, Helmut Schiessl, Martin Echtler 3:04.52
8. WF Mechanik Klausen (I) - Dario Steinacher, Gerd Frick, Urban Zemmer 3:05.32
9. Team KTM (A) Heinz Zorrweg, Robert Stark, Mario Scanu) 3:06.23
10. Rennteam Alpbachtal.at (A/NZL) Bernhard Laimgruber, Jonathan Wyatt, Manfred Holzer 3:09.32

Staffetta donne:
1. Alpenstoff/SC Anger (GER) - Barbara Kaltenhauser,Katrin Thaunmüller, Stefanie Koch 3:54.17
2. Eatandwin.de (GER) - Kerstin Brachtendorf, Ellen Clmens, Christine Schleich) 4:00.09
3. Tirol Versicherung (A) - Marina Ilmer, Petra Pircher, Michaela Schönbeck 4:15.00
4. Team Ticino (SUI) Karin Sturzenegger, Claudia Riem, Natascia Leonardi 4:18


Comunicato Ufficio Stampa Ötzi-Alpin Marathon - Gernot Mussner

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti