Ottimo Giorgio Di Centa 4º nella 15 km del Tour de Ski a Lago di Tesero. Vittoria maschile del russo Poltoranin, femminile della polacca Kowalczyk.

Di GIANCARLO COSTA ,

L'arrivo allo sprint di Giorgio Di Centa (foto fisi.it)
L'arrivo allo sprint di Giorgio Di Centa (foto fisi.it)

Stupenda gara di Giorgio Di Centa nella 15 km mass start in tecnica classica a Lago di Tesero. L'azzurro di Treppo Carnico è quarto in volata a soli 3 decimi da un podio che avrebbe rappresentato una favola. Di Centa ha tenuto duro e ha sciato con grande intelligenza tattica, infilandosi sulle code del kazako Alexey Poltoranin, vincitore di tappa, capendo che quello sarebbe stato il treno giusto per arrivare tra i primi al traguardo. Così è stato e allo sprint, Di Centa ha dovuto arrendersi a Poltoranin e ai due canadesi Len Valjas e Alex Harvey. Resta, la sua, una gran prova di carattere, che dà anche la dimostrazione dell'ottimo stato di forma del quarantenne carabiniere. Il tutto lascia ben sperare per un ottimo piazzamento finale nella classifica del Tour de ski. Ottima gara anche per Dietmar Noeckler, 11/o alla fine a 9"6 da Poltoranin, che ha approfittato della penalizzazione di Legkov, quinto al traguardo ma penalizzato di 15" per una scorrettezza nel rettilineo conclusivo.

Il nuovo leader della classifica generale è lo svizzero Dario Cologna che precede per 6"5 il russo Alexander Legkov e per 11"5 secondi il norvegese Petter Northug, che oggi hanno molto faticato per conquistare gli abbuoni in vista della Final Climb di domani. Di Centa è 14/o ma il suo distacco dal sesto posto del ceco Lukas Bauer è di soli 35 secondi: l'azzurro si giocherà una buona classifica finale, con tutta probabilità, proprio con Bauer e con il tedesco Tobias Angerer, al momento nono.

Ordine d'arrivo 15 km mass start TC Val di Fiemme (Ita):

1. Alexey Poltoranin KAZ 39'01"5

2. Len Valjas CAN +0"1

3. Alex Harvey CAN +0"4

4. Giorgio Di Centa ITA +0"7

5. Alexander Legkov RUS +0"9

6. Tobias Angerer GER +0"9

7. Johan Olsson SWE +2"8

8. Ivan Babikov CAN +7"5

9. Johannes Duerr AUT +8"2

10. Alexander Bessmertnykh RUS +8"8

11. Dietmar Noeckler ITA +9"6

31. Thomas Moriggl ITA +39"6

41. Valerio Checchi ITA +1'21"1

44. Mattia Pellegrin ITA +1'32"5

46. Fabrizio Clementi ITA +1'37"1

58. Roland Clara ITA +2'45"9

Fulvio Scola ITA non partito

Classifica generale Tour de ski (6 tappe su 7):

1 COLOGNA Dario SUI 2:58:25.2

2 LEGKOV Alexander RUS +6.5

3 NORTHUG Petter jr. NOR +11.5

4 VYLEGZHANIN Maxim RUS +16.3

5 POLTORANIN Alexey KAZ +1:35.3

6 BAUER Lukas CZE +2:02.3

7 HELLNER Marcus SWE +2:16.2

8 HALFVARSSON Calle SWE +2:23.3

9 ANGERER Tobias GER +2:26.5

10 BESSMERTNYKH Alexander RUS +2:28.0

14 DI CENTA Giorgio ITA +2:37.9

25 NOECKLER Dietmar ITA +5:08.5

31 MORIGGL Thomas ITA +6:10.9

32 CHECCHI Valerio ITA +6:30.8

41 CLARA Roland ITA +8:10.7

45 CLEMENTI Fabrizio ITA +8:52.9

52 PELLEGRIN Mattia ITA +11:26.2

La campionessa polacca Justyna Kowalczyk vince anche la 10 km a tecnica classica di Val di Fiemme e mette le mani sul quarto Tour de ski consecutivo. Nessuna rivale oggi per la Kowalczyk che ha chiuso la gara con il tempo di 28'12"9, precedendo la norvegese Kristin Steira per 33"2 e la finlandese Krista Lahteenmaki per 39 secondi. Ancora un'otttima prova per Virginia De Martin Topranin che chiude al 16/o posto con 1'20"9 di ritardo dalla vincitrice, ma a soli 16 secondi dalle top ten. La veneta dimostra di essere l'azzurra più in forma ed in crescita di rendimento.

"Questa era probabilmente la gara del Tour a cui tenevo maggiormente e sono finalmente riuscita a lasciare un piccolo segno - racconta la venticinquenne bellunese della Forestale -. Mi è mancato qualcosina nel secondo giro, però comincio a credere di potere concludere con una certa costanza in queste posizioni. La salita del Cermis sarà per me durissima, cercherò di mettermi al servizio delle compagne senza sprecare energie inutili, perchè l'obiettivo vero rimangono i Mondiali". Non male anche Debora Agreiter che si piazza 33/a ("Mi sono difesa bene in una tecnica dove devo ancora imparare tanto"). 44/a Veronica Cavallar e 51/a Marina Piller. Non ha preso il via Ilaria Debertolis.

Nella classifica generale, la Kowalczyk vanta oltre 2 minuti di vantaggio sulla seconda, la norvegese Johaug, e non si vede come possa perdere il Tour de ski sulla salita finale di domenica al Cermis. 20/a Virginia De Martin con 7'03"8 dalla polacca.

Ordine d'arrivo 10 km TC femminile Val di Fiemme (Ita):

1. Justyna Kowalczyk POL 28'12"9

2. Kristin Steira NOR +33"2

3. Krista Lahteenmaki FIN +39"0

4. Therese Johaug NOR +41"1

5. Aino-Kaisa Saarinen FIN +1'01"6

6. Emma Wiken SWE +1'01"9

7. Heidi Weng NOR +1'03"0

8. Kerttu Niskanen FIN +1'03"5

9. Riitta-Liisa Roponen FIN +1'03"7

10. Anna Haag SWE +1'04"2

16. Virginia De Martin Topranin ITA +1'20"9

33. Debora Agreiter ITA +2'28"4

44. Veronica Cavallar ITA +3'02"4

51. Marina Piller ITA +3'55"2

Ilaria Debertolis non partita

Classifica generale Tour de ski (6 tappe su 7):

1 KOWALCZYK Justyna POL 1:49:29.1

2 JOHAUG Therese NOR +2:08.0

3 STEIRA Kristin Stoermer NOR +2:17.9

4 LAHTEENMAKI Krista FIN +3:11.3

5 KALLA Charlotte SWE +3:14.9

6 JACOBSEN Astrid Uhrenholdt NOR +3:18.6

7 RANDALL Kikkan USA +3:23.5

8 KYLLOENEN Anne FIN +3:23.8

9 HERRMANN Denise GER +3:43.2

10 WENG Heidi NOR +3:58.4

20 DE MARTIN TOPRANIN Virginia ITA +7:03.8

31 AGREITER Debora ITA +8:49.6

40 CAVALLAR Veronica ITA +10:33.7

45 PILLER Marina ITA +11:51.4

Fonte fisi.it

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti