Oropa Freeride (BI)

Di GIANCARLO COSTA ,

La-partenza-dellOropa-Freeride-dal-Monte-Camino (foto Roberto Lanza)
La-partenza-dellOropa-Freeride-dal-Monte-Camino (foto Roberto Lanza)

E' il 22enne Elia Chatrian, valsesiano di Alagna, il vincitore della seconda edizione dell'Oropa Freeride, la gara biellese dello sci libero che domenica ha regalato lo spettacolo di una  prima manche da 1.300 metri di dislivello, dal Monte Camino a Oropa, e di una seconda in prima traccia dall'Anticima. Organizzata dall'affiatatissima squadra del Mov-Ing di Chiavazza, con Paolo Barichello a fare da padrone di casa insieme con Claudio Lanza, Gianni Lanza e Pier Paolo Role, la gara ha segnato il culmine di una due-giorni di festa che ha avuto per protagonisti ben 120 appassionati della polvere.

Seguita passo passo dalle telecamere di Sky Sport e graziata dal tempo che sabato,  per colpa del vento, aveva impedito la ricognizione della parte alta della pista, Oropa Freeride ha segnato il trionfo della tecnica, con uno Chatrian che ha pennellato una linea quasi perfetta dall'Anticima, nella prova che ha messo il podio della prima manche a confronto con una discesa ripida in freeride puro, sotto gli occhi della giuria composta da tutti gli iscritti. Dietro al giovane valsesiano si sono piazzati i biellesi Alberto Negro e Alberto Fila.

Nella prima manche, una discesa con neve a tratti ventata a tratti farinosa aveva già dato filo da torcere a numerosi freerider. E solo i primi tre - Chatrian (5'29"), Fila (5'34") e Negro (5'43") -  avevano saputo stare largamente sotto i 6 minuti.  Il gattinarese Luca Nicolini con 7'04" è stato il migliore con lo snowboard, precedendo Ruben Rostagno (7'42") e Stefano Donaer (7'51"). Bruno Ramella Germanin col tempo di 7'46" è stato il più bravo nel telemark. La gara femminile è stata vinta dalla comasca Letizia Ortali (8'10") che si è lasciata alle spalle Charlotte Brangero e la biellese Alessandra Baldo.

LA CLASSIFICA

Manche finale: 1 Elia Chatrian, 2 Alberto Negro, 3 Alberto Fila.

Prima manche a tempo: 1 Chatrian Elia 5 minuti 29 secondi 2 1 centesimi; 2 Fila Alberto  5:34,12; 3 Negro Alberto 5:43,83; 4 Bardoni  Giuliano  6:12,24; 5 Corsini Francesco 6:22,7 5; 6 Coda Zabetta Lorenzo 6:28,66; 7 Protti Federico 6:33,6 7; 8 Crosa Galant Alberto 6:34,58; 9 Suppa Marco 6:45,39; 10 Boni Alessandro 6:48,81;  11 Manfredi Luca 6:57,01; 12 Panzera Nicolò 7:01,11; 13 Nicolini Luca (1° Snowboard) 7:04,41; 14 Quaregna Stefano 7:10,71; 15 Seira Lorenzo 7:11,61; 16 Bazzocchi Giancarlo 7:11,71; 17 Nicoloso Martino 7:18,31; 18 Pianta Pablo 7:26,71; 19 Capponi Stefano 7:29,11; 20 Foglietti Marco 07:29,52; 21 Lazzarotto Jacopo 7:30,72; 22 Ferrari Matteo 7:34,12; 23 Frutaz Manuele 7:35,72; 24 Messori Daniele 7:41,52; 25 Rostagno Ruben 7:42,52; 26 Chiocchetti  Davide 7:45,72; 27 Ramella Germanin Bruno (1° Telemark) 7:46,12; 28 Poma Carlo 7:51,02; 29 Donaer Stefano (2° Snowboard) 7:51,6 2; 30 Mureddu Francesco (Snowboard) 7:51,73; 31 Ramella Bagneri Fausto 7:51,83; 32 Oppliger Sandro (Lugano) 7:53,63; 33 Scarparo  Luca 7:55,83; 34 Grosso Roberto 7:58,03; 35 Marangone  Marco 7:58,33; 36 Marazzi Paolo (Telemark) 8:00,03; 37 Fornasiero Nicola 8:01,03; 38 Pelacchi Filippo 8:03,73; 39 Ortali  Letizia (1ª femminile) 8:10,93; 40 Castello Marco (Telemark) 8:14,14; 41 Gallinetti Piero 8:14,84; 42 Pastoret Francesco 8:16,84; 43 Pregnolato Claudio 8:23,84; 44 Franceschini  Michele 8:26,14;  45 Gilardi Francesco 8:28,04; 46 Perona Andrea 8:32,04; 47 Rinaldini Paolo 8:34,14; 48 Gardiman Francesco (Snowboard) 8:39,54;  49 Panzera Sergio 8:40,14; 50 Francavilla Fabio  8:42,15; 51 Cabrio Alessandro 8:43,15; 52 Coda Andrea 8:44,05; 53 Negro Andrea 8:44,45; 54 Mosca Siez Riccardo 8:44,45; 55 Rosati Alessandro 8:51,85; 56 Fusaro Giulio  (Snowboard) 8:58,35; 57 Giannoni  Eugenio 9:06,25; 58  Pelle Stewart 9:07,65; 59 Razzoli Carlo  (Snowboard) 9:08,55; 60 Miglietti Luca  (Snowboard) 9:08,86; 61 Pasqual Gian Pietro 9:11,16; 62 Platinetti Alberto 9:17,0 6; 63  Casetto Graziano 9:26,96; 64 Mercandino Enrico 9:28,56; 65 Brangero Charlotte 9:29,66; 66 Pivano Giuseppe 9:31,36; 67 Malvolti Alessandro (Snowboard) 9:32,96; 68 Baldo Alessandra 9:33,86; 69 Schneider Elena 9:33,96; 70 Campanile Lorenzo 9:34,57; 71 Gilli Davide (Snowboard) 9:34,87; 72 Filini Davide 9:40,27; 73 Pavese Enrico 9:41,87; 74 Negro Enrico (Snowboard)  9:44,27; 75 Pelle Patrik (Snowboard) 9:44,67; 76 Milesi  Silvio 9:49,67; 77 Degrandi Matteo  (Snowboard) 9:49,77; 78 Spadoni Fausto 9:53,77.

(Testo di Veronica Balocco)

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti