Ore decisive per la spedizione Dhaulagiri First Line

Di GIANCARLO COSTA ,

Campo spedizione Dhaulagiri First Line (foto fb Cimenti)
Campo spedizione Dhaulagiri First Line (foto fb Cimenti)

Ore decisive per la spedizione himalayana di Carlalberto “Cala” Cimenti, Davide Gerlero e lo svizzero Matthias Koenig verso il Dhaulagiri, montagna himalayana di 8167 metri, che hanno l’obbiettivo di salire e scendere con sci, Cimenti e Koenig, e snowboard, Gerlero. Dopo un primo tentativo fermatosi a causa di cornici instabili e un ritorno al campo base, i tre sono ripartiti per il tentativo finale, pur tra problemi fisici e stanchezza. Dalla pagina di facebook Cala Cimenti Cmenexperience, ecco il racconto di Cala.

“Sistemati al c2. Urca che fatica anche oggi. Al risveglio sentivo le gambe molli e una leggera nausea, l'umore non è dei migliori ma leggo i Mess e migliora. Mangio qualcosa e sto meglio, partiamo e il mio ritmo è buono. Mi torna buon umore e speranza. C'è un vento freddo costante, non forte ma abbastanza da scavarti dentro, da toglierti un po' di energie. Comunque in 4ore io e Matthias siamo su. Gioiamo perché la tenda c'è ancora, ma poi ci accorgiamo che è sommersa per 3/4 di neve cemento. E allora dobbiamo scavare per 3 ore spendendo un sacco di energia. Davide è ko. Arriva 1h30’ dopo ed è debole. Dice che vuole scendere ma non lo fa. Adesso siamo in tenda: tutta rotta e storta, è da 3 ma c'è spazio per 2, ma siamo in 3. Io sono schiacciato a dx contro una parete che col vento si sta riempiendo di neve e non è proprio calda...ora mi sistemo".

A breve altre news sulla spedizione e speriamo buone notizie per la vetta.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti