Omar Visintin vince SBX 2 a Bakuriani, quarta Michela Moioli

Di GIANCARLO COSTA ,

Omar Visintin vincitore SBX Bakuriani (foto Fisi)
Omar Visintin vincitore SBX Bakuriani (foto Fisi)

Ancora grande Italia nello Snowboardcross gara 2 di Coppa del mondo a Bakuriani in Georgia, che ottiene il decimo podio nelle gare di Coppa del mondo, l’ennesimo risultato di prestigio per la Nazionale di Snowboard del DT Cesare Pisoni.

Prima vittoria della stagione e sesta della carriera per Omar Visintin. Il trentunenne altoatesino si è imposto con autorevolezza nella seconda e ultima tappa in programma sulla pista georgiana di Bakuriani, dove ha preceduto nella big final lo svizzero Kalle Koblet e l’austriaco di origine altoatesina Alessandro Haemmerle, con Lorenzo Sommariva (terzo il giorno precedente) costretto nell’occasione ad accontentarsi del quarto posto. Nei quarti di finale erano invece usciti Michele Godino e Tommaso Leoni. La classifica generale ad una sola prova dalla conclusione (sabato 20 marzo a Veysonnaz) vede Haemmerle al comando con 330 punti davanti al canadese Eliot Grondin con 268 e all’olandese Glenn De Blois con 227, Sommariva è quarto con 226 e Visintin quinto con 196.

La gara femminile ha registrato un altro quarto posto di Michela Moioli. La campionessa bergamasca ha tagliato il traguardo ancora ai piedi del podio, superata stavolta dalla britannica Charlotte Bankes, dalla francese Chloe Trespeuch e dala statunitense Faye Gulini. Eliminate nei quarti di finale sia Sofia Belingheri che Raffaella Brutto. Il concomitante quinto posto di Eva Samkova fa sì che ad una sola prova dalla conclusione, Moioli e la stessa ceca occupino la prima posizione a pari merito nella classifica di coppa con 350 punti, mentre Gulini insegue a quta 282. Chi si piazzerà davanti nell’appuntamento conclusivo di Veysonnaz alzerà la coppa al cielo.

Le parole di Michela Moioli dopo il penultimo appuntamento di Coppa del mondo con lo snowboardcross sulla pista di Bakuriani, in Georgia. “Non posso recriminare nulla – spiega -, soprattutto per come è iniziata la giornata con una caduta nelle pre-heats. Ho dato veramente tutto in ogni singola run che ho affrontato, dai quarti di finale alla big final, in cui mi sono presentata determinata e convinta. Purtroppo un contatto con Bankes nell’ultima curva mi ha buttato fuori di linea, ho perduto tutta la velocità che avevo accumulato, non ho potuto fare più nulla. Arrivo all’appuntamento conclusivo di Veysonnaz appaiata in testa alla classifica con Samkova, credo sia la giusta conclusione per quanto si è visto in questa stagione, una grande sfida in grado di regalare senz’altro forti emozioni. Che vinca la migliore!”.

Omar Visintin è soddisfatto della sua prestazione. “E’ stata una giornata stupenda, con una gara molto tattica. Non avevo senso partire forte e arrivare al comando all’ultima diagonale. Giovedì avevo commesso un errore, affiancandomi troppo presto e sono uscito, oggi sono stato più furbo, ho preso la scia di chi mi precedeva ed è andata in un altro modo. Sono supercontento, sapevo di essere in forma sin da settembre ma non sono mai riuscito a dimostrarlo. Purtroppo un pò di errori e qualche episodio sfavorevoli mi avevano impedito sinora di far centro, stavolta ci sono riuscito”.

Fonte Fisi

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti