Al Nissan Skipass Modena assegnati gli Snowpark Awards ai migliori Snowpark italiani

Di GIANCARLO COSTA ,

La consegna dei premi snowpark awards 2013
La consegna dei premi snowpark awards 2013

Delle 10 categorie ben 6 sono state vinte dagli snowpark di Livigno, il Mottolino ed il Carosello 3000, sottolineando gli elevatissimi standard qualitativi della nota località Valtellinese. Premiate per Chiesa Valmalenco, Alpe di Siusi e Campo Felice ed assegnata una speciale Menzione d'Onore alla company F-Tech per "aver elevato gli standard qualitativi degli snowpark italiani, per gli innovativi design e per l’inesauribile impegno nella promozione del freestyle.".

I risultati degli Snowpark Awards 2013 sono risultati dalle votazioni di pubblico ed addetti ai lavori, con una incidenza rispettivamente del 40% e del 60% sul risultato finale. Oltre 1.500 i votanti che hanno espresso le proprie preferenze tramite un sistema di votazioni online e direttamente in fiera a Nissan Skipass presso lo stand dedicato agli Awards.

Di seguito i vincitori delle varie categorie in gara agli Snowpark Awards 2013.

Best Park

Shaping, design, creatività, dimensioni, gestione, questi ed altri fattori saranno presi in considerazione per attibuire il premio più ambito: il miglior snowpark italiano del 2013.

Nomination: Alpe di Siusi, Livigno Mottolino, Madonna di Campiglio, Val Senales

Vince: Livigno Mottolino

Best Park Centro-Sud

Una categoria pensata per premiare la migliore realtà delle montagne appenniniche e del Centro-Sud Italia, le cui condizioni meteorologiche e nivometriche differiscono completamente da quelle Alpine ed hanno indotto i nostri esperti a dedicargli una categoria ad hoc.

Nomination: Campo Felice, Cimone Ninfa 4 All, Abetone, Ovindoli

Vince: Campo Felice

Best Beginners Park

Il miglior snowpark italiano dedicato ai principianti: dai beginners ai rookie, passando dagli amateur e con un occhio di riguardo per la realizzazione di strutture dedicate all’insegnamento del freestyle e progettate per i kids.

Nomination: Madonna di Campiglio, Livigno Carosello, Bardonecchia, Tonale Adamello, Carezza.

Vince: Livigno Carosello

Best Pro Line

Photo e Video Shooting, contest di alto livello ed allenamenti richiedono delle strutture professionali e con dimensioni adatte a chi dello snowboard ne ha fatto una professione vera e propria. Un premio per celebrare la miglior “Pro Line” italiana a servizio dei professionisti del settore … e degli aspiranti tali.

Nomination: Madonna di Campiglio, Alpe di Siusi, Val Senales, Bardonecchia, Livigno Mottolino

Vince: Livigno Mottolino

Best Jib Line

Il Jibbing è un elemento fondamentale nello snowboard freestyle moderno ed è ormai una consuetudine trovare aree dedicate a questa specialità negli snowpark e negli skiresort. Un premio ideato per nominare il park italiano che ha realizzato la migliore area jibbing.

Nomination: Alpe di Siusi, Bellamonte-Morea, Val Senales, Bardonecchia, Prato Nevoso

Vince: Alpe di Siusi

Best Special Obstacle

Un ostacolo speciale costruito a servizio di uno shooting riservato, un mega evento o anche solo per assecondare la vena creativa di uno shaper volenteroso. Possono partecipare a questa categoria tutte le strutture che non rispettano le geometrie degli elementi classici degli snowpark.

Nomination: Chiesa Valmalenco (Palù Park Arena), Val Senales (Jack in the Box), Kronplatz (Springgingerle), Bardonecchia (Close the Doors), Livigno Mottolino (9Knights Castle)

Vince: il 9 Knights Castle a Livigno Mottolino

Best Boardercross

Una struttura a servizio di una delle discipline storiche dello snowboard che ancora entusiasma tanti appassionati, non solo in ambito agonistico ma anche turistico. Molti snowpark hanno fatto del Boardcross un elemento di richiamo per il pubblico, ed il miglior tracciato dello scorso inverno vincerà il premio per il Best Boardcross 2013.

Nomination: Chiesa Valmalenco, Madonna di Campiglio, Livigno Carosello, Tonale-Adamello.

Vince: Livigno Carosello

Best Half Pipe

Tecnica, storica e spettacolare, anche quest'anno non poteva mancare la regina delle discipline freestyle. Nonostante gli half pipe italiani si contino sulle punta delle dita di una mano, riteniamo doveroso dedicare un premio anche a questa categoria, con la sempre viva speranza di sensibilizzare shaper e ski resort sull’importanza dell’halfpipe nel mondo del freestyle.

Nomination: Chiesa Valmalenco, Monte Bondone

Vince: Chiesa Valmalenco

Best Marketing

Comunicare il proprio snowpark al pubblico ed agli addetti ai lavori è diventato negli anni sempre più importante. Alcune realtà hanno capito questa esigenza meglio di altre ed hanno realizzato vere e proprie strategie di marketing in cui lo snowpark è al centro dell’attenzione e veicolo di attrattiva per la stazione sciistica in cui si trova.

Nomination: Alpe di Siusi, Campo Felice, Obereggen, Livigno Mottolino, Bardonecchia

Vince: Livigno Mottolino

Best Video

New entry di questa edizione, pensato per premiare la creatività e le competenze di filmaker e utenti del park che creano con la loro passione e professionalità un veicolo di comunicazione fondamentale per gli snowpark.

Nomination e link al video nominato:

Alpe di Siusi (www.vimeo.com/64240395),

Bellamonte-Morea (www.vimeo.com/58778130),

Val Senales (www.vimeo.com/68137741),

Bardonecchia (www.vimeo.com/58717997),

Prato Nevoso (www.youtube.com/watch?v=VUqol_JjsPg )

Obereggen (www.vimeo.com/64543428)

Vince: Alpe di Siusi

Menzione d'Onore ad F-Tech per " aver elevato gli standard qualitativi degli snowpark italiani, per gli innovativi design e per l’inesauribile impegno nella promozione del freestyle."

Fonte snowpark

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti