Nella Marciagranparadiso in Classico di Cogne vittorie di Fabio Clementi ed Elisa Brocard su 800 fondisti

Di GIANCARLO COSTA ,

Marciagranparadiso Classico (foto Nickland)
Marciagranparadiso Classico (foto Nickland)

Era l’appuntamento più atteso e non ha tradito le attese: la Marciagranparadiso Rossignol Race in classico centra l’obiettivo e fa segnare quasi 800 partenti al via. Start ufficiale alle ore 10:00 di domenica scorsa, con 18 nazioni rappresentate e pubblico delle grandi occasioni.

Temperatura non fredda e precipitazione di neve che col trascorrere delle ore è diventata sempre più intensa. Non semplice il lavoro degli ski-men e degli atleti per la preparazione degli sci, fattore determinante per la gara odierna.

Due i percorsi, 45 km e light da 25 km per la classicissima nata nel lontano 1975. Pronti via e se ne vanno in 6: Clementi, Martinelli, Pasini, Paredi, Orlandi e il francese Wibault, vincitore nel 2006. Dopo il giro di boa di Epinel, Wibault perde già 2 minuti, complice la scelta di sciolina troppo lenta e sci non certo azzeccati. 

Tra le donne parte a razzo Elisa Brocard, già vincitrice venerdì della prova skating. Sarà ancora una volta una cronometro solamente contro se stessa, perché la sua avversaria diretta, Nicole Donzallaz a Epinel, conta già un minuto di distacco. 

Al maschile l'incertezza regna sovrana, nonostante gli attacchi di Orlandi e Martinelli (vincitore della skating di venerdì), facciano davvero paura agli avversari di giornata.

Gran finale con sprint nello stadio del fondo e vittoria netta di Fabio Clementi, che brucia un deluso Orlandi e terza posizione per Martinelli: un poliziotto nella morsa dei carabinieri. Quarta piazza per Fabio Pasini, quinta per Paredi e sesto Wibault, visibilmente deluso.

In campo femminile Elisa Brocard domina sulla svizzera Nicole Donzallaz, con terza Chloe Blanc (Francia).

Nella 25 km light, dominio del Forestale aostano François Vierin, davanti a Alessandro De Matteis e Giuseppe Lamastra. Tra le donne grande spettacolo e vittoria di Annalisa Prato davanti a Chiara Gelmi e a Federica Morano. 

Fonte organizzazione

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti