Morto uno scialpinista sul monte Gelas nel cuneese

Di GIANCARLO COSTA ,

Gelas (foto parco naturale alpi marittime)
Gelas (foto parco naturale alpi marittime)

Tragedia odierna durante una gita di scialpinismo sulle montagne cuneesi, sul monte Gelas (quota 3143m), nel territorio del comune di Entracque, in valle Gesso.

La vittima è Massimo Dalmasso, residente a Caraglio. Classe '68, avrebbe compiuto 50 anni il prossimo 20 ottobre. Cantoniere e messo comunale a Monterosso Grana, era molto noto nel mondo della corsa cuneese, sua grande passione oltre alla montagna. Dopo aver vestito i colori della US Dragonero e della Pod. Caragliese, fu tra i fondatori della Podistica Valle Grana.
Era anche consigliere della Podistica Valle Grana, per la quale era attivo come allenatore dei bambini.

Secondo quanto reso noto dal Soccorso Alpino intervenuto per il recupero del corpo, Dalmasso era in fase di discesa poco sotto la vetta quando ha presumibilmente perso il controllo degli sci precipitando lungo la via italiana tra la Forcella Roccati e il Colle di Saint Robert. Il corpo è scivolato nel canale per circa 250 metri riportando traumi che ne hanno provocato la morte sul colpo. L’allarme è stato lanciato dai suoi compagni di escursione che lo hanno visto scomparire alla base del pendio. Immediatamente è decollata dalla base di Cuneo-Levaldigi l’eliambulanza 118 con a bordo il Tecnico di Elisoccorso del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS Piemonte) che è stato verricellato nel punto in cui l’uomo ha arrestato la caduta. Purtroppo ha potuto soltanto constatare il decesso.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti