Alla Moonlight Classic dell'Alpe di Siusi iscritti anche un centinaio di Norvegesi oltre a Nicola Morandini, Cristian Zorzi, Giorgio Di Centa e Antonella Confortola.

Di GIANCARLO COSTA ,

Moonlight Classic all'Alpe di Siusi
Moonlight Classic all'Alpe di Siusi

Le iscrizioni continuano ad arrivare ad una settimana dal via della Moonlight Classic, la competizione notturna di sci di fondo all’Alpe di Siusi di 15 e 30 chilometri, e l’elenco dei partenti ha superato i duecento partecipanti. Di questi oltre la metà provengono dalla Norvegia.

Ad una settimana dall’evento gli atleti di richiamo rispondono ai nomi di Nicola Morandini (campione uscente), ed i Campioni Olimpici di Torino 2006 Cristian Zorzi e Giorgio Di Centa. Fra le donne parte favorita Antonella Confortola.

Mancano sette giorni al via della nona edizione della Moonlight Classic, l’affascinante gara di fondo in notturna dell’Alpe di Siusi, e gli iscritti hanno già superato le 200 unità, anche se gli organizzatori confidano di raddoppiare la starting list.

Infatti, metà degli iscritti provengono dalla nazione “fondista” per eccellenza, la Norvegia: l’Alpe di Siusi è estremamente nota e apprezzata in Scandinavia in quanto da anni sede degli allenamenti delle nazionali norvegesi maschile e femminile di fondo, sia durante l’estate con la preparazione a secco che alle prime nevicate invernali.

Spulciando nei dati anagrafici troviamo la svedese Kristin Bergman di 91 anni, che gareggerà nella gara di 15 chilometri, mentre per quanto riguarda gli uomini, l’atleta più longevo è Kaare Mortensen, sempre scandinavo, ma con passaporto norvegese, di 79 anni.

«Siamo particolarmente soddisfatti per la massiccia presenza di fondisti norvegesi che stanno trascorrendo sulle Alpi le loro vacanze e hanno deciso di gareggiare alla Moonlight Classic – spiega Alex Andreis direttore di Alpe di Siusi Marketing – segno che la promozione e la comunicazione dello sci di fondo,  che dopo lo sci alpino è la seconda disciplina principe della nostra destinazione in inverno, sta dando i suoi frutti. Inoltre la disponibilità di tracciati battuti anche in un inverno avaro di neve come quello che stiamo vivendo, ha rafforzato l’immagine internazionale dell’Alpe di Siusi come un territorio votato agli sci stretti».

Tanti norvegesi, ma in attesa della probabile iscrizione di qualche atleta della nazionale di fondo canadese, in ritiro all’Alpe, la questione del podio sembra essere una faccenda tutta italiana. A raccogliere la sfida della competizione “al chiaro di luna” ci sono atleti azzurri di livello internazionale: è proprio delle ultime ore la conferma del vincitore della passata edizione, il trentino Nicola Morandini, che si ritroverà al fianco di altre personalità di spicco dello sci di fondo italiano come il fassano Cristian Zorzi, il friulano Giorgio di Centa, e l’atleta tout court della montagna, la trentina Antonella Confortola, favoritissima per la vittoria finale nella classifica femminile.

In attesa del completamento delle griglie di partenza, gli organizzatori confermano le distanze dei percorsi di gara: 15 e 30 chilometri, con partenza in linea alle ore 20.00 di mercoledì 4 febbraio.

Fiaccole lungo il tracciato, lampade frontali e soprattutto la luna piena, saranno lo scenario perfetto per la Moonlight Classic 2015, che si preannuncia già un successo.

Articolo Publiredazionale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti