Sul Monterosa Ski il primo Mammut Safety Camp: la sicurezza in primo piano

Di GIANCARLO COSTA ,

Mammut Safety Camp Gressoney foto Roberto Ganassa
Mammut Safety Camp Gressoney foto Roberto Ganassa

Sono state due giornate intense quelle svoltesi lo scorso fine settimana nello splendido scenario del comprensorio del Monte Rosa, in Valle d’Aosta, per la prima edizione del Mammut Safety Camp. Sia sabato 24 che domenica 25 gennaio il Team Mammut Italia, schierato al gran completo, ha proposto alla ventina di partecipanti e amanti del fuoripista e della montagna (2/3 di sciatorie e 1/3 di snowboarder) momenti di teoria e di pratica per affrontare con un approccio corretto e responsabile il tema della sicurezza sulla neve.

Al Team coordinato da Ellis Kasslatter e formato da Uberto Piloni, Mattia Ortelli, Maurizio Lutzenberger e Ettore Personnettaz, si sono affiancati anche diversi relatori in rappresentanza delle molteplici professionalità della montagna sia sul campo che durante il forum serale di sabato, dove il tema centrale, “Neve e sicurezza – Analisi di un binomio possibile e in continua evoluzione”, è stato ampiamente sviluppato proprio grazie all’intervento di Maurizio Lutzenberger e dei vari esperti.

Numerosi i temi affrontati durante il Camp, dall’attrezzatura all’interpretazione del bollettino nivo/meteorologico, dalla tecnica di discesa e salita alla valutazione ed interpretazione delle condizioni ambientali passando per le “Le regole del gioco” in fuoripista a cura di Ettore Personnettaz allo“Safe Ski Project”in pista, senza dimenticare l’autosoccorso e la ricerca ARTVA. Ettore Personettaz, freerider pro team Mammut, ci ha dichiarato: “Sono contento per la riuscita di questa manifestazione, la prima organizzata da Mammut in Italia. I partecipanti rappresentavano la varietà dei praticanti del fuoripista, c'erano sciatori e snowboarder, scialpinisti e freerider, quindi è stato un momento di condivisione di esperienze e punti di vista diversi, utili a tutti per affrontare con consapevolezza le uscite in montagna.”

Visto il successo di questa prima edizione, Mammut Italia sta già lavorando a nuove iniziative sul tema e allo stesso modo desidera ringraziare i partecipanti di questo primo Mammut Safety Camp e coloro i quali hanno supportato l’evento, in particolare: la Regione Autonoma Valle d’Aosta, la Monterosa Ski, l’Associazione Valdostana Maestri di Sci, l’Unione Valdostana Guide Alta Montagna,la Fondazione Montagna Sicura.

Articolo Publiredazionale

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa



Può interessarti