Monte Rognosa, Sestriere – Itinerario Sci e Snowboard Alpinismo

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura Itinerario Rognosa invernale
Apertura Itinerario Rognosa invernale

INIZIO ESCURSIONE: Colle del Sestriere – Sestriere (TO - quota 2034 metri)
ACCESSO: Per arrivare a Sestriere, arrivando da Torino si può passare dalla Valle di Susa, via Susa o dalla Val Chisone, via Pinerolo e Pragelato. Arrivati a Sestriere parcheggiare ed iniziare l’escursione.
DISLIVELLO: 1250 metri circa
TEMPO: 3 h per la salita
PERIODO CONSIGLIATO Febbraio-Aprile
ATTREZZATURA: da scialpinismo o snowboard-alpinismo, ramponi
CARTOGRAFIA: IGC n° 1:50000 n.1 Val di Susa Val Chisone

Descrizione itinerario Monte Rognosa

Il Monte Rognosa (Quota 3280m) è la montagna che domina la stazione sciistica di Setriere e la Via Lattea. La linea elegante e l’imponenza che si vede da Sestriere, ne fanno una meta ambita per chi pratica lo scialpinismo in zona. Dopo aver parcheggiato al Colle del Sestriere, nel piazzale principale, si possono calzare gli sci ed iniziare la salita. Costeggiare le piste e prendere la stradina innevata in direzione della diga del Chisonetto. Dopo un tratto boschivo, si entra nell’ampio vallone che ha sullo sfondo il Monte Rognosa, in questo modo è ben visibile l’itinerario di salita. Superata la diga del Chisonetto, con un lungo diagonale portarsi verso il ripido pendio che scende dal Colle della Rognosa (quota 3009m), a sinistra del Monte Sotto Rognosa.
Raggiunto il colle, svoltare a sinistra e salire per l’ampio pendio-cresta con pendenza sempre sostenuta (utili rampant o ramponi) fino in vetta, visibile da lontano per via della statuetta della Madonna posta in cima.
In discesa seguire l’itinerario di salita al contrario, oppure scendere dal canale centrale se le condizioni lo consentono, oppure a metà del pendio-cresta, che può essere prima risalito con i ramponi.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti