In Montagna X Traverso: il racconto del raduno di snowboard-alpinismo in Valle Varaita del CAI di Saluzzo

Di GIANCARLO COSTA ,

Apertura In Montagna X Traverso (18)
Apertura In Montagna X Traverso (18)

Per festeggiare i 10 anni di attività, gli istruttori di snowboard-alpinismo del CAI di Saluzzo, hanno dato vita ad un evento che passerà alla storia in Valle Varaita. Già, perché 130 snowboarder, appassionati praticanti di alpinismo, tutti insieme ai piedi del Monviso non si erano mai visti. Si sa che ogni scusa è buona per far festa, in questo caso le motivazioni sono molte e tutte ugualmente valide. Passione per lo snowboard e la montagna, voglia di aggregazione, condivisione delle esperienze, scoperta di nuovi itinerari per chi non è local della provincia di Cuneo e della Valle Varaita, musica e buon cibo, insomma una miscela che ha funzionato.

“Non ci aspettavamo un successo così. – ci dice Marco Bagnus organizzatore dell’evento, anima e cuore dello snowboard-alpinismo in provincia di Cuneo – Nato come una festa locale della nostra sezione CAI, si è trasformato in un evento nazionale, grazie alle sezioni del CAI arrivati da lontano e agli ospiti che abbiamo invitato. Il meteo e la neve ci hanno aiutato, sia per la gita del sabato che per quella di domenica, poi la cigliegina sulla torta è stata la serata di sabato, con i video e i racconti dei protagonisti di un pezzo di storia dello snowboard-alpinismo. Grazie a tutti i partecipanti e a chi ci ha supportato. Appuntamento a tutti con L’ISBA raduno di Campo Imperatore in Abruzzo durante le vacanze di Pasqua.”

Un weekend intenso di snowboard-alpinismo, iniziato a Sant’Anna di Bellino con la gita alla Punta Mait, gita poco conosciuta ma con una bella neve, oltre le aspettative di giornata, che ha coinvolto una quindicina di snowboarder guidati da Luca Stellino che con Marco Bagnus ha organizzato quest’evento, un antipasto all’inizio ufficiale del raduno previsto alle 17 al rifugio Alevè della frazione Castello di Pontechianale. Tra un aperitivo e una cena a buffet, il piatto forte della serata sono stati i video e i racconti di chi vi scrive, di Marco Galliano che ha raccontato i suoi due “ottomila” (Cho Oyu e Manaslu) saliti senza ossigeno e scesi con o snowboard, e infine di Massimo Tardivo, Michele Giraudo e Matteo Bollati protagonisti di discese ripide sulle montagne di casa, quelle della provincia di Cuneo, quelle che vedono dalle loro case, seconda una nuova filosofia, meno esterofila, ma più portata a realizzare discese quasi Km 0 dal posto in cui si vive.

Domenica è il giorno della grande gita collettiva, dopo il briefing al rifugio Alevè e la preparazione delle splitboard in test fornite da STL di Tommy Sport Cuneo e da Comera Snowboard, presenti con Davide e Pietro. La meta diventa Costa Ciabert, circa 1000 metri di dislivello dal Chianale con partenza sui primi tornanti innevati della strada che sale al mitico Colle dell’Agnello ovviamente chiusa per neve durante l’inverno. 130 snowboarder, ognuno con il suo attrezzo per la salita, splitboard, racchette o scietti, ognuno con la sua passione per la montagna, ognuno con i suoi sogni “trasversali” come l’attrezzo che usiamo per scendere. Snowboarder provenienti da tutto il nord Italia, in rappresentanza dei CAI di Savona, Chivasso, SUCAI Torino, Nembro, Bergamo, Alta Val Brembana, Feltre, Savigliano e ovviamente Saluzzo. E il finale con il pasta party al rifugio Alevè chiude questa due giorni che rimarrà nel cuore e nella mente di chi ama andare “In Montagna X Traverso”.

In allegato all’articolo le foto dell’evento.

  • Giornalista pubblicista dal 2004. Direttore responsabile della testata Sport Communities per i siti outdoorpassion.it runningpassion.it snowpassion.it mtbpassion.it dal 2009 al 2015. Proprietario, responsabile editoriale e autore di outdoorpassion.it, runningpassion.it, snowpassion.it, bici.tv dal 2016. Collaboratore della rivista SNOWBOARDER MAGAZINE dal 1996 al 1999 per la realizzazione di articoli sul backcountry, cioè snowboard­alpinismo. Collaboratore della rivista ON BOARD nel 2000 per realizzazione di articoli sul backcountry Responsabile tecnico della rivista BACKCOUNTRY nel 2001. Responsabile tecnico della rivista MONTAGNARD dal 2002, Giornalista Pubblicista dal 2004 Autore, Responsabile Tecnico e Proprietario della rivista MONTAGNARD FREE PRESS dal 2004 al 2006. Collaboratore della rivista MADE FOR SPORT (DOGMA srl) nel 2006. Collaboratore della rivista ALP da 2007 al 2010. Collaboratore del sito www.snowboardplanet.it nel 2007. Facebook: Giancarlo Costa

Commenta l'articolo su Twitter...

Può interessarti